Quantcast

La Reggiana perde contro la Spal e retrocede in serie C

I granata tornano in C al termine di una partita giocata con il cuore. Inutile l'incontro con il Vicenza di lunedì prossimo

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La Reggiana perde 2-1 contro la Spal e retrocede in serie B al termine di una partita giocata con il cuore in cui era riuscita a riprendere gli estensi sull’1-1 con un gol di Varone, ma senza fare i conti con il talento di Strefezza che, dopo aver ubriacato la difesa granata, se ne è uscito con un sinistro a giro su cui Venturi non ha potuto fare nulla.

Lunedì, ultimo turno del campionato, i granata giocheranno a Vicenza. Sarà la sfida Cosenza-Pordenone lo spareggio per i playout dato che le due squadre sono al 17esimo (35) e 16esimo posto (42). Se vince, il Cosenza si porta a quattro punti e quindi potrà giocare i play out con i friulani. I granata, invece, non possono agguantarli perché, anche se vincessero con il Vicenza, dato che hanno 34 punti, avrebbero comunque cinque punti di svantaggio sulla quintultima il che, da regolamento, impedisce di giocare i playout.

Primo tempo
I granata partono bene con, dopo appena cinque minuti, una bella girata in area di Zamparo che sbatte su Ranieri e poi finisce sul palo esterno. Al 10′ ancora i granata avanti con Radrezza che approfitta di una palla persa di Murgia per puntare Okoli e scaricare un diagonale mancino verso la porta. Thiam è attento e blocca a terra.

Al 13′ brutto errore di Espeche che sbaglia il retropassaggio verso Venturi favorendo Asencio che, da posizione defilata, centra il palo. A sbloccare la partita, al 35′, una punizione stregata di Esposito, dalla trequarti, che si insacca all’incrocio dei pali e batte un Venturi che non riesce a leggere in tempo la traiettoria, forse anche complice il vento. Uno a zero per la Spal. La Reggiana accusa il colpo e al 37′ Dickmann impegna Venturi che si riscatta con una bella parata sul suo palo.

Secondo tempo
Nel secondo tempo Alvini inserisce Cambiaghi per Del Pinto e Rastelli manda dentro Mora e Strefezza per Murgia e Paloschi. Il cambio granata dà i suoi effetti, perchè Cambiaghi dà brio alla manovra granata, mentre la Spal subisce. Infatti al 62′ arriva il pari: Libutti da destra crossa per Kirwan che, a sua volta, fa la torre in mezzo dove “il puma” Varone segna facilmente anticipando Okoli.

La Reggiana ci crede e prova a vincere il match, ma, cinque minuti dopo, la Spal risponde con una prodezza di Strefezza che parte dalla tre quarti a destra, portando a spasso i giocatori granata e poi piazza il suo sinistro a giro sul palo lontano dove Venturi non può arrivare. La Reggiana reagisce con la forza della disperazione e manda in campo anche Laribi ed Ardemagni. Thiam continua a rischiare poco ed anzi Segre e Floccari sciupano il potenziale terzo gol. Finisce 2-1 per la Spal. Reggiana retrocessa.

Il tabellino

Reggiana – SPAL 1-2

Marcatori: Esposito 35′ (S), Varone 64′ (R), Strefezza 67′ (S)

Reggiana (3-5-1-1): Venturi; Martinelli (dall’ 82′ Muratore), Espeche, Rozzio; Libutti (dal 69′ Laribi), Varone, Rossi, Del Pinto (dal 46′ Cambiaghi); Lunetta (dal 22′ Kirwan); Radrezza; Zamparo (dal 69′ Ardemagni).
All.: Massimiliano Alvini.
A disp.: Cerofolini, Yao, Zampano, Pezzella, Gyamfi, Siligardi, Ajeti.

Spal (3-5-2): Thiam; Sernicola (dal 66′ Tomovic), Okoli, Ranieri; Dickmann, Segre, Esposito, Murgia (dal 46′ Mora), Sala; Paloschi (dal 46′ Strefezza), Asencio (dal 75′ Floccari).
All.: Massimo Rastelli.
A disp: Berisha, Gomis, Missiroli, Di Francesco, Spaltro, Viviani, Seck.

Arbitro: Daniele Chiffi. Assistenti: Rossi, Imperiale. Quarto assistente: Prontera.

Ammoniti: Del Pinto 21′ (R), Zamparo 22′ (R), Esposito 39′ (S), Thiam 62′ (S), Rozzio 69′ (R), Martinelli 72′ (R), Floccari 88′ (S). Espulsi: nessuno.

Più informazioni su