Quantcast

Imprese, nel primo trimestre 2021 risale la produzione

Del 4% rispetto al 2020 secondo i dati della Camera di commercio: ma piccole aziende e settore moda soffrono ancora

REGGIO EMILIA – Dopo le pesanti cadute del 2020 – con un -3,1% nel quarto trimestre – la produzione industriale torna a salire in provincia di Reggio Emilia.

Anche se solo per le imprese più grandi e strutturate e di determinati settori mentre altri, come il comparto moda, continuano a soffrire. E’ quindi un quadro a luci e ombre, quello relativo al primo trimestre del 2021, emerso dall’analisi sul periodo della Camera di commercio. Nello specifico, rispetto ai primi tre mesi di un anno fa risulta un aumento del 4% della produzione e una risalita degli ordini pari al 6,1% (con un +6,8% per quelli dall’estero).

Di conseguenza è salito anche il fatturato(+3,8%). A beneficiare del “rimbalzo” sono state però soprattutto le imprese tra i 10 e i 49 dipendenti (per cui il fatturato è cresciuto dell’8,8%), seguite da quelle con oltre 50 dipendenti (+3,1%), mentre per quelle di minori dimensioni (da 1 a 9 dipendenti) la produzione e il fatturato restano negativi, rispettivamente a -4,1 e -5,2%.

A trainare dopo due anni la produzione industriale è stato soprattutto il comparto della metalmeccanica, cioè quello più rilevante per l’economia reggiana, che ha visto un incremento del 9,2% della produzione e del 10,4% degli ordini. In controtendenza, invece, il comparto alimentare segnato a inizio 2021 da una flessione della produzione del 2,2% (-2,6% sul fatturato). Decisamente più pesante, infine, la situazione del settore moda: la produzione è calata del -19,8% e il fatturato del 19,2%.