Quantcast

Farmacie comunali, nel 2020 ben 8 milioni di spesa per il sociale

Lunedì in Consiglio il contratto di servizio per attività di welfare

REGGIO EMILIA – Per i servizi di welfare rivolti ad anziani, disabili e minori Farmacie comunali riunite, l’Azienda speciale partecipata al 100% dal Comune di Reggio Emilia che gestisce anche le farmacie cittadine, ha speso nel 2020 8 milioni. Una cifra che, contando anche il contributo erogato dall’amministrazione, sale a 11,8 milioni.

Il valore complessivo delle attività è pari a 21 milioni, mentre il costo del personale dell’azienda è stato di 614.000 euro. Sono i principali dati emersi da una nuova riunione congiunta delle commissioni consiliari Bilancio e Sociale del municipio, convocata questa sera in vista della seduta del Consiglio comunale di lunedì. Quando in sala del Tricolore verrà approvata la delibera del Piano programma del Comune, che comprende anche i contratti di servizio con i Servizi sociali e Fcr, entrambi in scadenza il prossimo 31 dicembre.

Come ribadito dall’assessore al Welfare, Daniele Marchi, “Fcr è per noi non solo un erogatore di servizi, ma un partner a tutto tondo per la programmazzione e la coprogettazione del welfare locale, insiema all’Azienda Usl e ad Asp”. Questo, aggiunge Marchi, “in linea con un indirizzo politico dato diversi anni fa che nella volontà e nei fatti vuole valorizzare l’azienda, le sue competenze e le sue risorse professionali ed umane”.