Quantcast

Covid e movida, multati e chiusi diversi locali

Controlli interforze nel fine settimana: in due casi è stato violato il coprifuoco

REGGIO EMILIA – Violazioni del coprifuoco da parte degli avventori o assembramenti dei clienti. Sono i motivi per cui, nel fine settimana appena trascorso (il primo “ufficiale” di ripartenza), a Reggio Emilia le Forze dell’ordine hanno multato tre locali pubblici, sospendendone per cinque giorni l’attivita’.

I controlli anti-Covid condotti dal gruppo interforze – composto da Polizia di Stato, Polizia locale e Guardia di finanza – hanno in particolare appurato che nella pizzeria “Doppio Zero” in corso Garibaldi e nella “Bottiglieria di via Palazzolo” alcuni alcuni clienti si sono attardati nelle distese oltre le 22.

Il bar “Armony” di viale IV Novembre e’ risultato invece privo di indicazioni al pubblico in tema di distanziamento e assembramenti. La scorsa settimana un provvedimento di chiusura per cinque giorni aveva riguardato il “61.1” per la presenza di una ventina di persone all’interno.

Sempre nel week-end la Polizia stradale ha fermato al casello d’ingresso in autostrada 164 persone per controlli e i colleghi della Polfer hanno vagliato le motivazioni di arrivo in citta’ di numerosi viaggiatori scesi dai treni, giunti soprattutto dall’estero.