Quantcast

Coppa Italia, con gli introiti l’Emilia-Romagna premia i sanitari

Il presidente Bonaccini: daremo un riconoscimento a 150 medici e infermieri

REGGIO EMILIA – Una parte degli introiti spettanti alla Regione Emilia-Romagna per l’organizzazione della finale di Coppa Italia a Reggio Emilia, saranno destinati a dare un “premio” a 150 medici e infermieri, “eroi” della lotta al Covid. Lo annuncia questa mattina il presidente Stefano Bonaccini: “Crediamo sia giusto dare un riconoscimento a chi sta lavorando da un anno per il bene di tutti rischiando la vita e purtroppo qualcuno l’ha anche persa”, commenta. A decidere le forme in cui le somme saranno redistribuite, aggiunge il presidente, saranno le Ausl.