Quantcast

Continua a perseguitare l’ex moglie: 56enne in carcere

L'uomo si è presentato nuovamente a casa dell'ex moglie per insultarla, nonostante avesse un divieto di avvicinamento

CADELBOSCO SOPRA (Reggio Emilia) – Un 56enne di Cadelbosco Sopra, già sottoposto alla misura dell’allontanamento dalla casa familiare, è stato portato in carcere ieri per avere violato la disposizione del giudice. Il precedente provvedimento gli era stato notificato dai carabinieri della stazione locale perché indagato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della ex moglie.

Non pago di questo, l’uomo aveva continuato a perseguitare la donna minacciandola e presentandosi più volte a casa sua in spregio alle imposizioni del provvedimento a suo carico. Gli ultimi fatti risalgono allo scorso 25 maggio, quando il 56enne, ubriaco, si era presentato a casa della moglie insultandola, in presenza del figlio minore.

Non solo. Dopo essersi in un primo momento allontanato, la sera stessa si era ripresentato a casa scavalcando il recinto. A questo punto l’autorità giudiziaria ha inasprito il provvedimento a carico dell’uomo e ha emesso nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere che è stata eseguita ieri quando i militari hanno portato in prigione a Modena l’uomo.