Quantcast

Casalgrande, spara al cartello di un cantiere edile: denunciato

Esplosioni pericolose le accuse mosse a un 57enne dai carabinieri che gli hanno sequestrato una carabina

CASALGRANDE (Reggio Emilia) – Spara al cartello di un cantiere edile: 57enne denunciato dai carabinieri per esplosioni pericolose dai carabinieri di Casalgrande che che gli hanno sequestrato la carabina.

“Ho fatto centro!” Questa l’esclamazione che avrebbe fatto il 57enne che da casa, utilizzando una carabina ad aria compressa di libera vendita, ha esploso alcuni colpi d’arma da fuoco all’indirizzo della recinzione di un cantiere edile di fronte alla sua abitazione. Un colpo che ha attraversato la strada, solitamente frequentata da ciclisti, runner e passeggiatori che, fortunatamente, in quel momento non passavano lungo la strada oggetto “dell’esercitazione di tiro”.

È stata una segnalazione giunta al 112, relativa all’esplosione di alcuni colpi d’arma da fuoco, a fare intervenire i carabinieri di Casalgrande nei pressi di un quartiere del paese. Preso atto che l’esplosione del colpo aveva colpito un cartello di un vicino cantiere edile, i militari, in base a quanto appreso dal segnalante, sono risaliti a un 57enne residente lì vicino.

L’uomo, quando i militari hanno annunciato di volere perquisire la sua casa alla ricerca di armi, ha consegnato loro spontaneamente la carabina ad aria compressa con cui, poco prima, aveva esploso due colpi contro il cartello del cantiere.