Quantcast

Canalina, un’antenna di palloncini contro quella vera

Il comitato dei residenti di Baragalla/Canalina, che dallo scorso febbraio contrasta l’installazione di una SRB per la telefonia mobile in Via Portella delle Ginestre, sabato alle 16 effettuerà una sorta di “prova pratica”

REGGIO EMILA – Il comitato dei residenti di Baragalla/Canalina, che dallo scorso febbraio contrasta l’installazione di una SRB per la telefonia mobile in Via Portella delle Ginestre, sabato 15 maggio alle 16 effettuerà una sorta di “prova pratica” per verificare quale potrebbe essere l’impatto visivo di un impianto come quello previsto, costituito da un palo poligonale alto 30 m + 4 di pennone sommitale, e delimitato da due vie in modo tale da impedire qualunque possibilità di “mascheramento”.

Scrive il Comitato: “Dopo aver ribadito in tutti modi le ragioni oggettive che rendono inaccettabile l’installazione lì dove è stata autorizzata, ragioni che non sono mai state negate dall’Amministrazione Comunale, invitiamo la cittadinanza, ma anche i politici locali a venire sul posto per assistere a questo semplice esperimento: installiamo “un’antenna di palloncini” nel sito individuato e ne valutiamo l’effetto”.

Agguingono: “Basterà un piccolo sforzo d’immaginazione per vedere al posto dei palloncini colorati dei ripetitori che “sparano” onde elettromagnetiche su palazzi della stessa altezza a poco più di 30 metri, su un contesto fortemente abitato e con diverse strutture educative per la prima infanzia e minori che per il principio di precauzione dovrebbero essere tutelati (come prevede il Regolamento comunale in materia). Sono stati espressamente invitati all’iniziativa i Consiglieri Comunali e i membri dell’Assemblea Legislativa regionale eletti nel nostro territorio. Oltre, ovviamente, al sindaco Vecchi, che nell’incontro del 30 aprile u.s. si era impegnato ad esplorare la praticabilità di un’opzione alternativa ritenuta ancora possibile, ma su cui a oggi non abbiamo ricevuto riscontro”.

E concludono: “Inoltre, in vista dell’imminente discussione in Consiglio Comunale della mozione popolare che, sostenuta da ben 600 cittadini, chiede la sospensione del cantiere fino alla individuazione di una soluzione condivisa coi residenti, abbiamo invitato i capigruppo consiliari ad un incontro che si terrà nella sala condominiale del condominio “Le Ginestre” venerdì 14 maggio”.