Quantcast

Vaccinazioni, Vinci denuncia: “Ressa all’ente fiere, mandate la Municipale”

Il deputato di Fdi: "Tutto questo quando governo, governatore e sindaco continuano ad imporre, agli altri, il distanziamento e a chiudere attività"

REGGIO EMILIA – “Questa mattina, e non è la prima volta, c’è una ressa all’ex ente fiera di Reggio, decine e decine di cittadini che attendono ammucchiati di fare il vaccino. Tutto questo quando governo, governatore e sindaco continuano ad imporre, agli altri, il distanziamento e a chiudere attività, facendo operazioni con le forze dell’ordine, soprattutto locali, per sanzionare attività e cittadini che non rispettano le norme sul distanziamento”.

Lo scrive Gianluca Vinci, deputato di Fdi, a proposito delle file (foto) che si sono registrate anche questa mattina davanti all’ente fiere dove da mesi è in corso la campagna di vaccinazioni. Come si può notare da questa foto scattata questa mattina, in effetti, c’è molta gente in fila e non si può dire che, nonostante tutti indossino la mascherina, siano particolarmente distanziati.

Continua Vinci: “Una presa in giro per i cittadini che sono stati obbligati a stare chiusi in casa nei giorni scorsi e per tutti quelli che sono stati multati perché troppo vicini a qualche parente o amico. Sarebbe bello che qualche pattuglia della polizia municipale andasse a controllare ora e non a vaccinazioni concluse. Il sindaco è il primo che dovrebbe attivarsi per controllare che certe scene non si verifichino, ma se l’assembramento è creato da enti pubblici magari non interessa così tanto. Per noi la salute e le regole vanno applicate a tutti, comprese le sanzioni per chi ha sbagliato”.