Quantcast

Tangenziale di Rubiera, si apre il confronto

Il Comune di Reggio: "Proporremo modifiche per tutelare l'abitato di Bagno"

Più informazioni su

RUBIERA (Reggio Emilia) – C’e’ una novita’ sulla tangenziale di Rubiera e Bagno, la strada che che sara’ progettata e realizzata da Autostrada del Brennero spa (tramite la societa’ AutoCS) nell’ambito del progetto Campogalliano-Sassuolo e che ha lo scopo di sgravare dal traffico la Via Emilia e migliorare la vivibilita’ delle frazioni che vi si affacciano. Autobrennero, infatti, ha attivato le procedure previste per l’elaborazione del progetto definitivo, depositando in particolare in questi giorni la documentazione di legge per le espropriazioni per pubblica utilita’ ai cittadini coinvolti dal tracciato originale della tangenziale, previsto dal Piano regolatore generale del 1999.

Cio’ consente la convocazione della Conferenza dei servizi da parte del ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, che avra’ il compito di discutere del tracciato e degli impatti sul territorio. E proprio in questa sede e’ intenzione del Comune di Reggio Emilia sottoporre una serie di variazioni al percorso (che passera’ comunque a sud dell’abitato di Rubiera e non a nord come chiesto da un comitato, ndr), a tutela dei centri abitati e delle zone agricole di Bagno e Corticella.

“Il Comune chiedera’ formalmente, come gia’ preannunciato, di sviluppare tutte le possibili soluzioni tecniche alternative individuando stralci che siano funzionali sia all’abitato di Rubiera e Bagno sia al collegamento diretto con la tangenziale Nord di Reggio, in modo da risolvere le criticita’ dell’intera tratta della Via Emilia storica tra Masone e Rubiera”, spiegano il sindaco Luca Vecchi e il vice con delega alle Infrastrutture, Alex Pratissoli. Ma “d’altra parte – aggiungono – non trattandosi di un’opera pubblica di valenza comunale non e’ nelle nostre prerogative e competenze apporre modifiche al tracciato in maniera unilaterale”. Il confronto tuttavia e’ ora aperto ufficialmente.

Più informazioni su