Quantcast

Spaccio in piazzale Europa, 25enne gambiano arrestato foto

L'uomo è stato trovato in possesso di una dozzina di dosi di hascisc, mentre nell’albergo dove alloggiava i militari hanno trovato materiale per il confezionamento e circa 400 euro

REGGIO EMILIA – Spaccio in Piazzale Europa: 25enne gambiano arrestato ieri pomeriggio dai carabinieri. Il 25enne Kawsu Jassey è stato trovato in possesso di una dozzina di dosi di hascisc, mentre nell’albergo dove alloggiava i militari hanno trovato materiale per il confezionamento e circa 400 euro provento dello spaccio.

L’arresto è avvenuto ieri pomeriggio quando, nel corso di uno dei tanti servizi eseguiti dai carabinieri in Piazzale Europa, i militari hanno visto un giovane di colore che, quando ha visto i militari, ha cercato di allontanarsi. Raggiunto e fermato, è stato controllato e trovato in possesso di 12 dosi di hascisc del peso di oltre 4 grammi che nascondeva all’interno di un pacchetto di sigarette. Nella tasca dei jeans aveva altre due dosi per ulteriori due grammi di hascisc.

I carabinieri sono poi andati nell’albergo in cui alloggiava e hanno trovato materiale per il confezionamento della droga e circa 400 euro in contanti ritenuti provento dello spaccio.

Resta quindi alta l’attenzione dei carabinieri su Piazzale Europa dove i militari, nell’ultimo anno, hanno arrestato e denunciato una ventina pusher, segnalato una trentina di assuntori di stupefacenti e sequestrato circa due etti di droga tra eroina, cocaina, crack, hascisc e marijuana. Un’area strategica per lo spaccio, grazie anche al sottopasso che consente, durante i controlli, la fuga dei pusher che spariscono passando da Piazzale Europa a Piazza Marconi.

Il tutto agevolato dalla presenza di “vedette” che, in stile “Scampia”, avvisano i venditori di droga. Una zona ritenuta remunerativa dagli stessi spacciatori, perché piazzale Europa è il terminale di tutte le corriere che si spostano nella provincia reggiana, facendo poi capolinea proprio in Piazza Europa. In questa area recenti indagini dei carabinieri hanno rilevato come le pensiline delle fermate degli autobus di Piazzale Europa, i parcheggi delle auto dello stesso piazzale e le aiuole presenti vengono usate come “deposito” di droga a cielo aperto da parte dei pusher che, piuttosto di rischiare portando addosso lo stupefacente, lo nascondono in questo modo assicurandosi così l’impunità.

Escamotage che ha visto i carabinieri sottrarre alla piazza dello spaccio importanti partite di droga andando a cercare lo stupefacente nella zona anche grazie ai cani antidroga. Da qui le contromisure dell’odierno pusher che, pur di non perdere la droga posseduta, ha rischiato di portarla addosso venendo arrestato.