Quantcast

Restituito dipinto del Seicento rubato 22 anni fa

La tela 'Santi Geminiano, Lucia e Apollonia' e' stata restituita al parroco della Chiesa di Castelvecchio di Prignano sulla Secchia

REGGIO EMILIA – Il dipinto a olio su tela ‘Santi Geminiano, Lucia e Apollonia’, realizzato da un artista modenese vissuto nel 17esimo secolo, e’ stato restituito al parroco della Chiesa di Castelvecchio di Prignano sulla Secchia (Mo), Don Andrea Pattuelli. La restituzione da parte dei carabinieri si e’ svolta al Museo Diocesano di via Vittorio Veneto a Reggio Emilia alla presenza di monsignor Massimo Camisasca, vescovo della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla, del sindaco del Comune di Prignano sulla Secchia (Mo), Mauro Fantini, e di altri rappresentanti delle Istituzioni e Autorita’ locali.

L’individuazione e il successivo recupero dell’opera, delle dimensioni di 145 per 115 centimetri, sono avvenuti nell’ambito di un’indagine avviata a gennaio 2020, coordinata dalla Procura della Repubblica di Pisa, grazie al monitoraggio del mercato online di oggetti d’arte da parte dei Carabinieri Tpc. Nel controllo di alcuni annunci di vendita -spiegano dall’Arma-, i militari hanno individuato l’inserzione di un antico dipinto dalla seguente descrizione: “…Bella pala di indubbia attribuzione Siciliana, con rappresentati i Santi Leone, Lucia e Apollonia, o forse S. Lucia (gli occhi) S. Agata (le tenaglie) e il Vescovo potrebbe essere S. Nicola, in buono stato di conservazione, la tela misura 120X150 ed e’ corredata da una bacchetta dorata a perimetro…”.

La tipologia dell’opera pittorica, le sue dimensioni e le figure religiose rappresentate, hanno allertato i ‘detective dell’arte’, che attraverso la ‘Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti’, hanno ottenuto ‘riscontro positivo’. La comparazione con le immagini contenute nella Banca dati ha condotto i militari a un furto avvenuto in provincia di Modena nella notte fra il 6 e il 7 giugno del 1999 ai danni della Chiesa di Santa Maria Assunta di Castelvecchio.