Quantcast

Pasqua e Pasquetta, crollo delle vaccinazioni anche a Reggio Emilia

La brusca frenata a livello nazionale si conferma anche sul nostro territorio: inoculazioni dimezzate in tre giorni

REGGIO EMILIA – La campagna vaccinale italiana ha subito nei tre giorni di Pasqua, fra sabato e lunedì, una brusca frenata: in 72 ore, a livello nazionale, sono state somministrate solo 500mila dosi.

Un rallentamento che si conferma anche a livello locale. Fra sabato e lunedì, in tre giorni, il 3-4-5 aprile, sono state somministrate nel reggiano, in base ai dati forniti dall’Ausl, 3.297 dosi contro le 5.667 del periodo fra sabato 27 marzo e lunedì 29 marzo. Il ritmo, insomma si è sostanzialmente dimezzato.

Regge il confronto fra sabato 3 aprile (1.909 vaccinazioni) e sabato 27 marzo (1.830 vaccinazioni), ma il dato crolla se confrontiamo il giorno di Pasqua, domenica 4 aprile (767 vaccinazioni) e quello della domenica precedente (2.137 vaccinazioni). Drastico calo anche nel giorno di Pasquetta (521 vaccinazioni) rispetto a lunedì 29 marzo (1.700 vaccinazioni).

Il crollo, in sostanza, è avvenuto proprio nei giorni di Pasqua e Pasquetta rispetto a domenica e lunedì precedenti. Vero che eravamo a Pasqua e Pasquetta, purtroppo, però, come ha osservato il professor Roberto Burioni, “il virus non osserva le feste comandate”.