Quantcast

Parmigiano Reggiano, Bertinelli verso bis alla guida del Consorzio

Dopo che il suo competitor Minelli ha ritirato la sua candidatura a presidente

REGGIO EMILIA – Nicola Bertinelli ha ormai in tasca la riconferma a presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano. Dopo aver incassato ieri il voto favorevole dei nove consiglieri della sezione di Reggio Emilia (l’unica in cui si e’ votato con due liste) e dei 10 di Parma (che insieme hanno la maggioranza del cda), il noto imprenditore parmense, vicepresidente nazionale vicario di Coldiretti, resta ora l’unico candidato sul campo.

Nel corso dell’assemblea dei 321 consorziati di Parma, Reggio, Modena, Bologna e Mantova andata in scena oggi, il vicepresidente di Bonterre Kristian Minelli, esponente del mondo cooperativo sostenuto dalla sezione di Modena, ha infatti deciso di ritirarsi dalla competizione.

“Il bene del Consorzio e del Parmigiano Reggiano vengono prima di tutto. Ho scelto di ritirare la mia candidatura per evitare spaccature che avrebbero influito negativamente sulla gestione del Consorzio e di conseguenza sulla nostra filiera”, spiega Minelli, mantovano e presidente del Caseificio Razionale Novese.

“Come la storia cooperativa ci insegna, non e’ con i rapporti di forza che si creano sviluppo e crescita, bensi’ con il dialogo e la ricerca costruttiva di una soluzione in grado di rispondere alle aspettative di coloro che, scegliendoci, ci hanno dato fiducia”.

Dunque “solo un Cda coeso e animato da spirito di collaborazione, pur nella naturale pluralita’ delle anime che lo compongono, puo’ onorare adeguatamente il compito che gli e’ stato assegnato”. Per questo, conclude Minelli, “facciamo ora tutti assieme un passo in avanti per la definizione della squadra e delle priorita’ del programma per quattro anni di mandato densi di successi”.

Sempre oggi l’assemblea ratifichera’ il nuovo Consiglio di amministrazione composto da 28 membri, mentre si parla di fine aprile per l’elezione di presidente.