Quantcast

La Unahotels ritrova il sapore della vittoria

I biancorossi sovrastano fisicamente e tatticamente l’Openjobmetis Varese: 95-77

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – L’Unahotels, tra le mura dell’Unipol Arena, ritrova il sapore della vittoria sovrastando fisicamente e tatticamente l’Openjobmetis Varese (ex formazione guidata da coach Caja). Una boccata d’ossigeno per la permanenza nella massima serie.

Primo quarto
Alla palla a due, a rappresentare la città di Reggio Emilia, si presentano Elegar, Johnson, Kyzlink, Lemar, Taylor, dal canto suo coach Bulleri manda sul parquet Douglas, Egbunu, Ruzzier, Scola, Strautins. Entrambi gli schieramenti commettono qualche errore di troppo in fase di costruzione di gioco. Disattenzioni che mandano su tutte le furie ambedue i comandanti. Sta di fatto che ad aggiudicarsi il primo round, di misura, sono i bianco-rossi (23 – 19).

Secondo quarto
Varese aumenta i giri del motore, nulla in confronto alle parabole da tre punti disegnate dalle mani dei giocatori di casa. Al suono della campanella dell’intervallo il tabellone luminoso segna 46 – 38.

Terzo quarto
I padroni di casa risultano essere nettamente superiori al diretto rivale e il divario di dodici lunghezze, al termine del terzo set, ne sono dimostrazione eclatante (67 – 55).

Quarto quarto
La Unahotels ritrova la sua vera identità e agguanta un prezioso successo in chiave salvezza. 95 – 77 la sentenza definitiva.

Il tabellino

UNAHOTELS REGGIO EMILIA – OPENJOBMETIS VARESE: 95 – 77

UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Baldi Rossi 14, Porfilio, Candi 19, Taylor 8, Kyzlink 3, Giannini, Elegar 13, Koponen 26, Diouf, Johnson 9, Lemar 4, Bonacini. Allenatore: Caja.

OPENJOBMETIS VARESE: De Nicolao 10, Morse 1, Ruzzier 15, Beane 4, Strautins 7, Egbunu 4, De Vico, Douglas 19, Ferrero 6, Scola 8. Allenatore: Bulleri.

Arbitri: Sahin, Paglialunga, Belfiore.

Parziali: 23 – 19; 23 – 19; 21 – 17; 28 – 22.

Note – Fischiato fallo antisportivo a De Nicolao al 6’, così come ad Egbunu al 25′.

Più informazioni su