Quantcast

Spaccio a Parco Ottavi, arrestato un 46enne napoletano

Dopo una perquisizione domiciliare gli sono stati sequestrati oltre 20 grammi di cocaina

REGGIO EMILIA – Sono state le segnalazioni anonime arrivate ai carabinieri di Corso Cairoli a mettere fine allo spaccio di droga, messo in piedi da un disoccupato napoletano 46enne, che si era dato alla compravendita di stupefacenti. Fermato dai militari, aveva cinque dosi di cocaina mentre a casa, dopo una perquisizione domiciliare, sono saltati fuori altri 20 grammi di cocaina insieme a 800 euro ritenuti provento dello spaccio, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi.

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La segnalazione di una possibile attività di spaccio, posta in essere nelle vicinanze del Parco Ottavi da un uomo alla guida di una Volkswagen Passat, ha indotto ieri pomeriggio, poco prima delle 14, i carabinieri della compagnia di Reggio Emilia a organizzare uno specifico che ha portato ad individuare, tra via Gorizia e via dei Templari, l’auto dell’uomo che è stata seguita fino a via Teggi dove è stata fermata.

L’ispezione ha permesso di trovare 5 dosi di cocaina di varie grammature (per circa 6 grammi totali) nascoste all’interno della tasca della giacca indossata, insieme a circa 800 euro custoditi nel portafoglio ritenuti provento dello spaccio visto che il 46enne è disoccupato. Durante la perquisizione domiciliare è stato trovato un involucro con una ventina di grammi di cocaina, un bilancino di precisione e una busta con ritagli, utilizzata come materiale di confezionamento.