Quantcast

Processo Octopus, sentenza prevista per il 21 maggio

Coinvolte decine di persone accusate di fatture false milionarie

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – E’ previsto per il 21 maggio il pronunciamento della sentenza di primo grado del processo “Octopus” a Reggio Emilia che, nella fase preliminare ora in corso, vede oggi indagate una settantina di persone. Si tratta del procedimento incentrato sul presunto giro milionario di false fatturazioni commesse tra il 2011 e il 2013 a Reggio e all’estero, che avrebbe generato un’evasione fiscale per 33 milioni di euro.

Un’inchiesta che aveva coinvolto nel 2014 anche nomi noti in citta’, come quello dei giornalisti Marco Gibertini (gia’ condannato nel processo Aemilia contro la ‘ndrangheta), Nicola Fangareggi, Nunzio Dallari (ex presidente della Cna reggiana) e Mirco Salsi, imprenditore ex titolare della Reggiana Gourmet, di recente rilevata da un industriale parmense. Per Fangareggi e Dallari, che hanno optato per il rito abbreviato, il Pm Valentina Salvi ha formulato nei giorni scorsi le richieste di pena, che ammontano rispettivamente a un anno e mezzo e otto mesi di reclusione.

Più informazioni su