Perché l’ascesa del bitcoin potrebbe essere il primo colpo di una rivoluzione valutaria

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Oliver Dobson vive in una città fuori dal centro nevralgico finanziario del Canada, a quasi tre ore di macchina da Toronto. Il modo in cui si guadagna da vivere è molto diverso dagli affari tradizionali di Bay Street.

Ecco come ha fatto una fortuna
Negli ultimi anni, Dobson ha scambiato criptovalute, accumulando un’orda di monete digitali che sono improvvisamente aumentate di prezzo. Nel mondo reale vive di risparmi in contanti, ma su Internet lavora in una miriade di modi per raccogliere questi gettoni.

Lo considera il suo lavoro a tempo pieno. “Sono molto parsimonioso con i miei soldi”, ha detto Dobson. “Concentro il mio tempo a fare scorta di queste monete, in modo che quando esplodono [di prezzo], posso approfittarne”.

I prezzi di queste criptovalute, che hanno nomi meno familiari come ether e nano, stanno esplodendo perché stanno cavalcando sulle onde del bitcoin, che ha avuto una corsa febbrile. Secondo CoinDesk, il tasso corrente è passato da circa $ 9.000 per bitcoin un anno fa a un picco di circa $ 58.000 a fine febbraio.

L’ondata di marea ha riversato ricchezza digitale su Dobson e altri canadesi con una partecipazione nel gioco, attirando grandi giocatori da Wall Street come mai prima d’ora. Il flirt di Bitcoin con l’accettazione mainstream e la crescita del prezzo che sfida la gravità – insieme ad alcuni cali bianchi – hanno fatto notizia in tutto il mondo e persino catturato l’attenzione dei dubbiosi.

Sotto la mania c’è un potenziale cambiamento epocale nel mondo della finanza che, secondo gli osservatori, è stato reso possibile da una pandemia globale. E la posta in gioco non è altro che una guerra per il futuro del denaro.

Non è tutto rose e fiori
Ma ci sono molti scettici. Avvertono che il bitcoin è un gioco di investimento altamente speculativo senza alcun valore reale a sostenerlo e che gli investitori corrono il rischio di schiacciare le perdite.

La manifestazione ha reso l’occupazione apparentemente bizzarra di Dobson ancora più redditizia. Tra gli altri metodi, ha affermato di utilizzare bitcoin per acquistare altre monete digitali su scambi crittografici e venderle quando aumentano di prezzo. Tiene anche gli occhi aperti per i cosiddetti airdrop, in cui le startup crittografiche rilasciano gettoni o monete gratuiti come parte di un’acrobazia di marketing.

La nuova ondata di bitcoin e criptovalute ha la sua quota di personaggi colorati. Ha anche alcuni grandi successi della finanza legacy. Se vuoi stare attento alle truffe sui bitcoin, qui c’è la guida per evitare bitcoin rush truffa.

Investitori ricchi e grandi istituzioni, come PayPal Holdings Inc., Mastercard Inc., Visa Inc. e Tesla Inc., stanno abbracciando bitcoin in vari modi, segnalando per la prima volta una più ampia approvazione della crittografia.

Per capire come è successo e cosa significa, è utile guardare indietro all’ultima ondata di bitcoin, che si è conclusa quando gli investitori hanno visto enormi somme di ricchezza essere spazzate via in un brutale crollo.

Inventato come alternativa alle valute nazionali nel profondo della crisi finanziaria nel 2009, il bitcoin ha goduto di una delle sue salite più acute quasi un decennio dopo, nel 2017. Il tasso corrente è aumentato da meno di $ 3.000 per moneta a quasi $ 20.000 in sei mesi.

Questo boom di bitcoin è stato guidato non da grandi istituzioni come banche e fondi pensione, ma da investitori regolari e dilettanti che hanno scommesso sulle nuove tecnologie, ha affermato Alex McDougall, amministratore delegato della gestione del portafoglio presso il gestore di fondi di asset digitali e bitcoin 3iQ a Toronto.

Le persone erano attratte da un’alternativa al vecchio sistema bancario, ha detto McDougall. Bitcoin e la sua tecnologia sottostante hanno presentato un possibile end-run attorno a questi gatekeeper, consentendo alle persone di fare le proprie operazioni bancarie senza un grande istituto finanziario.

“Abbiamo visto questo potenziale spostamento verso un mondo radicalmente aperto e un’intera nuova generazione di ricchezza potrebbe essere creata in un tipo completamente diverso di partecipante al mercato”, ha detto McDougall. “Abbiamo anche visto un sacco di truffe e frodi e un mucchio di, francamente, B.S. che sono spuntati sul mercato”.

I rischi dell’investire sui BTC
Il prezzo del bitcoin alla fine è crollato nel 2018, scendendo di oltre l’80% in un anno. Tra le ceneri sono rimaste persone che hanno perso i risparmi di una vita.

Come si può leggere da https://www.money.it/ , Monty Kohli, un investitore in criptovaluta poco più che ventenne all’epoca, non ha dovuto affrontare perdite catastrofiche, ma ha comunque assistito alla scomparsa di una ricchezza fino a $ 8.000. Nonostante la battuta d’arresto, crede nell’etica della finanza decentralizzata e continua ad avere denaro investito in monete digitali, ma è denaro che ha detto di potersi permettere di perdere.

Più informazioni su