Le rubriche di Reggiosera.it - Interventi

Pederzoli: “La politica deve andare al Canossa”

Il coordinatore provinciale di Sinistra Italiana: "Il paradosso dei centri commerciali aperti e delle scuole a distanza sono stati uno sfregio alla volontà degli studenti di poter tornare tra i banchi"

REGGIO EMILIALa politica deve “andare al Canossa”. Lo deve fare per chiedere scusa a migliaia di studenti, di insegnanti e a tutto il personale Ata. L’occupazione del Liceo Canossa è stato un gesto estremo, come lo sono tutte le occupazioni, ma dal significato forte e con un messaggio altamente condiviso: l’istruzione e la formazione vengono prima di tutto. Il paradosso dei centri commerciali aperti e delle scuole a distanza sono stati uno sfregio alla volontà degli studenti di poter tornare tra i banchi.

L’articolo 34 della Costituzione recita “La scuola è aperta a tutti” ma non essendoci volontà ministeriale nel pianificare accessi controllati, implementare aule e spazi e potenziare tracciamento, si è presto trasformato in “La scuola è chiusa a tutti”.

Sappiamo tutti quali sono le criticità di un’occupazione in epoca di pandemia ma non possiamo usare questo dato per “punire” in maniera esemplare, come sembra qualcuno vorrebbe fare, i promotori di questo gesto di civiltà e democrazia. I 5 in condotta o la sospensione (a distanza) in tempi di Dad non hanno alcun significato e andrebbero ad aumentare a frammentare ancora di più la coesione scolastica, già sotto attacco da politiche che privilegiano attività commerciali all’attività educativa ed educante principale del paese: la scuola.

Lo confesso. Sono stato studente del Liceo Magistrale Matilde di Canossa e ricordo che durante l’ultimo giorno di un’occupazione qualcuno fece esplodere un estintore per prolungarne la chiusura. Oggi le studentesse e gli studenti chiedono che la scuola sia aperta, in sicurezza. Un passo avanti anche nelle lotte studentesche, non mi resta che ringraziare i ragazzi ed offrire il mio supporto nel caso di spese legali da affrontare.

Cosimo Pederzoli
Coordinatore Provinciale Sinistra Italiana Reggio Emilia