Quantcast

Parco Ottavi, trovati due chili di hascisc lungo la linea ferroviaria

Erano stati nascosti tra le traversine della ferrovia Reggio- Ciano e fra la vegetazione che fiancheggia la linea ferroviaria.

REGGIO EMILIA – Con un blitz in via Antonio Da Genova, nella zona del parco Ottavi, il nucleo antidegrado della Municipale, ha sequestrato oltre due chili tra hascisc e marijuana e tre grossi coltelli da cucina. Armi e stupefacenti, ritrovati ieri pomeriggio, erano stati nascosti tra le traversine della ferrovia Reggio- Ciano e tra la vegetazione che fiancheggia la linea ferroviaria.

Alcune attività sospette nei dintorni delle case abbandonate di via Antonio da Genova avevano da tempo attirato l’attenzione del nucleo antidegrado reggiano. Dopo un’intensa attività investigativa, ieri, poco dopo le 16, è scattato il blitz degli agenti accompagnati dall’unità cinofila. La manomissione di alcuni manufatti lungo la ferrovia ha suggerito agli agenti la strada da percorrere, mentre il fiuto del cane poliziotto Victor ha permesso di individuare il deposito di stupefacenti e armi.

Sono stati recuperati 18 involucri ancora sigillati di hascisc, un sacchetto contenente 15 pezzi della stessa sostanza già confezionati e pronti per la vendita, 9 buste contenenti marijuana per un peso complessivo di oltre quattrocento grammi, un bilancino di precisione e tre coltelli da cucina di circa 30 centimetri.

La verifica si è estesa anche all’argine del Modolena e alla boscaglia che costeggia i binari. Nel complesso sono stati individuati due chili e 250 grammi di stupefacente. Un tale quantitativo se fosse stato immesso sul mercato avrebbe fruttato oltre 10mila euro. Tutto il materiale ritrovato è stato posto sotto sequestro a disposizione della Procura reggiana per il proseguo delle indagini per individuare gli autori del crimine.