Quantcast

“Noi donne non abbiamo mai chiuso”, la campagna della Cgil per l’8 marzo

Il claim della campagna vuole simboleggiare come le donne siano state e siano ancora, in questo lungo anno di pandemia, sempre "aperte" ad affrontare le sfide della quotidianità

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Noi donne non abbiamo mai chiuso” è il titolo della campagna di comunicazione che la Cgil di Reggio Emilia ha voluto realizzare per l’8 marzo. Il claim della campagna vuole simboleggiare come le donne siano state e siano ancora, in questo lungo anno di pandemia che non si accinge a finire, sempre “aperte” ad affrontare le sfide della quotidianità e il carico di impegni che, aggravato dalla condizione pandemica, spazia senza soluzione di continuità dal lavoro fuori casa a quello dentro casa.

Un grande 8 che si gira diventando un paio di occhiali a simboleggiare un’ottica attraverso cui leggere il mondo, non solo l’8marzo, ma tutti i giorni dell’anno.
Ma anche a sottolineare lo sguardo, protagonista indiscusso dei nostri volti ai tempi delle mascherine.

La campagna sarà portata in giro nelle strade della nostra città nella settimana dall’8 al 14 marzo attraverso un camion vela che sosterà in diversi punti della città.

Parallelamente al manifesto principale, sui canali social della Cgil di Reggio Emilia – Facebook Istagram e Twitter – saranno pubblicate durante la prossima settimana altre quattro immagini che approfondiscono altrettanti temi: quello del lavoro di cura, il lavoro non pagato, il gender pay gap e il differenziale occupazionale rispetto alla laurea conseguita.

Scrive la Cgil: “Non potendo scendere in piazza con i nostri corpi e la nostra fisicità la campagna proposta diventa un modo per veicolare un messaggio di riconoscimento e impegno, di denuncia ma anche di lotta e partecipazione, e arrivare alle persone anche in assenza di momenti di condivisone in presenza”.

Più informazioni su