Quantcast

Imprese, l’artigianato si è ripreso a fine 2020

Resta una pesanta contrazione di produzione, ordini e fatturato

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – L’andamento del comparto dell’artigianato in provincia di Reggio Emilia migliora nell’ultimo periodo del 2020, ma risente ancora molto dell’impatto della pandemia. E’ quanto rileva un’indagine della Camera di commercio che mostra come, dopo la pesante flessione (pari al 24% registrata dalla produzione nel secondo trimestre dell’anno passato), nei mesi successivi la diminuzione si e’ leggermente ridotta, rispetto all’analogo periodo del 2019, fino al meno 9,3% del trimestre ottobre-dicembre.

Tuttavia solo una impresa intervistata su quattro ritiene che i livelli produttivi del quarto trimestre del 2020 siano rimasti invariati rispetto ad un anno prima, mentre il 54% ha rilevato una diminuzione della produzione e la quota di aziende che ha registrato un incremento non e’ andata oltre il 19%. Analogo l’andamento del fatturato che, dopo essere calato di quasi il 25% tra aprile e maggio, si e’ attestato al meno 8,6% dell’ultimo periodo del 2020.

Gli ordini sono calati infine del 9,3% , influenzati soprattutto dal crollo di quelli esteri (meno 20%). Alla fine del 2020 erano 18.417 le imprese artigiane insediate sul territorio, lo 0,2% in meno rispetto al dicembre 2019, concentrate prevalentemente nelle costruzioni e nel manifatturiero.

Più informazioni su