Quantcast

Gestione di rifiuti non autorizzata: due persone denunciate

I carabinieri forestali di Scandiano hanno accertato lo smaltimento illecito di terra e roccia da scavo e inerti da demolizione in un terreno a Castellarano

CASTELLARANO (Reggio Emilia) – Gestione di rifiuti non autorizzata: un imprenditore edile 70enne e una 40enne reggiana, legale rappresentante di una societò immobiliare, denunciati dai carabinieri forestali di Scandiano in concorso per smaltimento illecito di terra e roccia da scavo e inerti da demolizione.

L’illecito è avvenuto su un terreno ubicato nel comune di Castellarano. In particolare, da accertamenti eseguiti, è emerso che sul terreno di proprietà di un’immobiliare della provincia di Reggio Emilia erano stati depositati, senza autorizzazione, rifiuti consistenti in circa 150 metri cubi di terra e rocce da scavo e 20 metri cubi di materiale misto derivante da demolizione edile, depositati a più riprese su un’area di circa 500 metri quadrati. Rifiuti che provenivano dall’attività dell’azienda del 70enne indagato.

Trattandosi di rifiuti non pericolosi ed in assenza di danno o pericolo alle risorse ambientali i due indagati potranno ottenere l’estinzione del reato, rimuovendo i rifiuti e pagando 6.500 euro corrispondenti a 1/4 del massimo dell’ammenda prevista per la violazione commessa.