Extraliscio e Ghemon dopo Sanremo conquistano anche le classifiche foto

MILANO – Ormai archiviato il festival di Sanremo, ora è tempo di responsi che arrivano dalle classifiche che stanno conquistando gli Extraliscio e Ghemon.

“È bello perdersi”, l’imperdibile album di inediti degli Extraliscio è disponibile in digitale, doppio cd e doppio vinile ed ha superato 580.000 streams su Spotify a soli 5 giorni dall’uscita.

Guidati dallo sperimentatore e polistrumentista Mirco Mariani, accompagnato dalla star del liscio Moreno Il Biondo e dalla “Voce di Romagna mia nel mondo” Mauro Ferrara, gli Extraliscio (eclettico gruppo capace di unire vari generi musicali in uno stile unico) hanno lasciato il segno al 71° Festival di Sanremo con il brano “Bianca luce nera” con musica di Mirco Mariani, testo di Mirco Mariani, Pacifico e Elisabetta Sgarbi.

Prodotti da Elisabetta Sgarbi con la sua Betty Wrong Edizioni Musicali, motore inesauribile di arte e cultura, fondatrice e direttrice de La nave di Teseo Editore e del Festival Internazionale La Milanesiana, Presidente dell’Ente di Gestione dei Sacri Monti, gli Extraliscio fanno incontrare la musica della Romagna che ha fatto ballare intere generazioni con le chitarre noise, l’elettronica, il rock, il pop in un’esplosione di suoni, ironia e libertà.

“Extraliscio Punk da balera. Si ballerà finché entra la luce dell’alba” è il film di Elisabetta Sgarbi dedicato agli Extraliscio e alla tradizione musicale romagnola che arriverà al cinema distribuito come evento da Nexo Digital nella primavera/estate 2021; il film è stato presentato in anteprima alle Giornate degli Autori nell’ambito della 77ª Mostra del Cinema di Venezia e al Festival Internazionale del Cinema di Berlino: ha ricevuto il Premio SIAE per il talento creativo, conferito a Elisabetta Sgarbi, e il Premio FICE (Federazione Italiana dei Cinema d’Essai) a Mantova, ed è candidato ai Nastri D’Argento 2021.

Dopo il successo al 71° Festival di Sanremo, dove gli Extraliscio feat. Davide Toffolo (Tre Allegri Ragazzi Morti) hanno conquistato il pubblico e la critica grazie a una grande energia e a una completa padronanza del palco, portando all’Ariston “Bianca luce nera” (alla quale è stato dedicato il fumetto da collezione “La canzone disegnata” di Davide Toffolo) e “Medley Rosamunda”, continua la missione di Mirco Mariani, Moreno Il Biondo e Mauro Ferrara di contaminare la tradizione con un mondo ricco di suoni e arrangiamenti.

La prima parte dell’album è stata composta da Mirco Mariani che ha suonato da solo ben 5 strumenti con il suo “Mariani orchestrone”, creato nel periodo di lockdown per mettere in musica le sue intuizioni. I testi delle canzoni sono scritti da lui e da Elisabetta Sgarbi, ai quali si è aggiunta la firma di Pacifico nei brani “Ninna nonna nanna” e nel sanremese “Bianca luce nera”.

Il secondo disco “Si ballerà finché entra la luce dell’alba” alterna brani strumentali e cantati; comprende l’inedito “Milanesiana di Riviera”, alcune cover del repertorio popolare, il brano “Non partir” che fa parte della colonna sonora dell’ultimo film di Pupi Avati “Lei mi parla ancora” e “Medley Rosamunda” che gli Extraliscio hanno eseguito sul palco dell’Ariston nella serata delle cover.

“E vissero feriti e contenti” è il nuovo progetto discografico di Ghemon, disponibile in cd, vinile nero e rosso autografato. Nell’album è presente anche “Momento perfetto”, brano con il quale l’artista ha partecipato alla 71° edizione del Festival di Sanremo nella categoria campioni.

L’album segna l’inizio di una nuova fase del percorso musicale dell’artista, il quale esprime la sua voglia di vivere al meglio il presente e aprirsi alla vita, in tutte le sue sfaccettature.

“E vissero feriti e contenti” è un disco in cui vengono mostrate tutte le mie anime. Ho spaziato tra tanti generi diversi, cercando di costituire io l’elemento di unione. Ho potuto esprimermi non solo come cantante e autore dei testi, ma anche nella produzione e nella supervisione artistica: al mio settimo disco sono finalmente io, al completo. È musica in italiano ma che parla internazionale, una cosa in cui ho sempre creduto per poter essere unico nel nostro panorama.

L’album rappresenta una fase molto viva e creativa del percorso musicale dell’artista, il quale mette in musica e parole la sua voglia di prendere il meglio dal presente e aprirsi alla

vita, in qualsiasi momento ci si trovi. abbraccia totalmente il “nuovo” e pubblica il progetto discografico che rispecchia la sua identità musicale e personale proprio ora, nel suo “momento perfetto”.

Il titolo è una fotografia, quella di chi cerca di attraversare, inteso proprio come “passare attraverso”, il proprio cammino di vita in ogni suo passo, di fare esperienza non solo degli aspetti positivi e delle vittorie ma anche di tutte le cadute e gli inciampi. Ogni frammento di questo cammino ha portato a essere ciò che si è oggi. La vita è come un gatto, che è protagonista della cover dell’album insieme a Ghemon: sa graffiare ma anche regalare momenti di dolcezza.

L’ultimo progetto discografico di Ghemon, “Scritto nelle stelle”, pubblicato il 24 aprile 2020, ha debuttato alla #2 della classifica FIMI degli album più venduti e alla #1 di quella dei vinili. Il 6 novembre 2020 è stato estratto dall’album il singolo “Inguaribile e romantico”, rivisitato in forma di duetto insieme a Malika Ayane.