Quantcast

Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Covid, la provincia di Reggio Emilia evita il rosso

Restiamo in arancione scuro con tutte le limitazioni attuali per un'altra settimana

REGGIO EMILIA – A sorpresa, la provincia di Reggio Emilia evita il rosso, perché l’Emilia-Romagna (a parte l’area metropolitana di Bologna e la provincia di Modena) resta arancione per un’altra settimana. Nonostante contagi e ricoveri in forte rialzo, la regione non passa al rosso complessivamente (gia’ sono zone rosse l’area metropolitana di Bologna e la provincia di Modena), ma resta arancione, con le ulteriori restrizioni (arancione ‘scuro’) in diverse province. La conferma della decisione, frutto anche del fatto che il monitoraggio settimanale del comitato tecnico scientifico valuta i dati della settimana precedente (fino al 28 febbraio) viene dai parlamentari eletti in regione.

L’Emilia-Romagna “rimane in zona arancione – afferma ad esempio Marco Di Maio di Italia viva – ma con le differenze gia’ varate dalla giunta regionale, cioe’: zona rossa per Bologna e Modena, le due province maggiormente sotto pressione, mentre Rimini, Ravenna, Cesena e Reggio Emilia sono in ‘arancione scuro’. Resta in arancione “semplice” la zona del forlivese”. Pero’ la situazione della nostra regione “va seguita con particolare attenzione. La giornata di venerdi’ 5 marzo ha segnato il record assoluto di nuovi contagi giornalieri da inizio pandemia, con oltre tremila casi”.