Quantcast

Codemondo, fuga a folle velocità: getta droga e viene arrestato

Il 39enne si è anche scontrato con un'altra auto: in manette per spaccio e resistenza a pubblico ufficiale

REGGIO EMILIA – Forza controllo della polizia, 39enne tunisino arrestato per detenzione ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. Durante la fuga, in cui si è scontrato con un’altra auto, ha gettato dal finestrino mezzo etto di cocaina che poi è stato recuperato dai carabinieri della compagnia di Reggio Emilia.

La sua fuga è stata segnalata dalle centrali operative alle pattuglie dei carabinieri, della polizia locale e polizia di stato in circuito. In via Teggi una pattuglia dei carabinieri della compagnia di Reggio Emilia è riuscita a mettersi di fianco al veicolo in fuga intimando al conducente l’alt. Ciò nonostante il conducente ha proseguito la fuga. L’inseguimento si è protratto lungo i quartieri Foscato, Quaresimo, Codemondo e Pieve Modolena, a velocità molto elevata tanto che in alcuni tratti stradali sono stati raggiunti i 160 chilometri orari.

All’altezza della frazione di Codemondo, dal finestrino lato guida, il conducente della Mercedes in fuga ha lanciato un involucro che è stato recuperato dai carabinieri. Dentro c’era mezzo etto di cocaina. Nel frattempo altre pattuglie hanno provato ad inseguire la Mercedes che verso le 15, percorrendo via Felice Orsini, si è immessa in via Fratelli Cervi per poi cercare di immettersi contromano in via Carlo Marx.

Durante questa manovra si è scontrata con una Volkswagen Polo condotta da una 25enne reggiana ed è sceso dal veicolo fuggendo piedi. Inseguito e raggiunto dai carabinieri il 39enne Mhoamed Miladi ha cercava di divincolarsi con violenza, ma è stato bloccato e arrestato con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.