Carabinieri alla porta, getta droga da finestra: denunciato

In caserma il giovane distrugge il suo cellulare per non far trovare ai carabinieri le prove dello spaccio

REGGIO EMILIA – All’anagrafe disoccupato ma, di fatto, secondo i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia, spacciava droga. Un ventenne incensurato reggiano è stato denunciato nell’ambito di un’indagine antidroga che, prendendo spunto dagli approfondimenti investigativi seguiti alla denuncia di un suo amico per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, sono arrivati a lui.

I militari si sono presentati per perquisire la casa e, al loro arrivo, il giovane ha lanciato dalla finestra dell’appartamento, al 4° piano di un condominio di Reggio Emilia, un involucro che, recuperato dai militari, conteneva una decina di grammi di marijuana. A casa del 20enne è poi stato trovato anche materiale per il confezionamento delle dosi.

In caserma il giovane, infine, ha cercato di disfarsi delle ulteriori prove: visto che i carabinieri erano riusciti a sbloccare il suo cellulare per controllarlo, se ne è “appropriato” sbattendolo a terra con violenza e mandandolo in frantumi. Il cellulare rotto è stato comunque sequestrato e il giovane è stato denunciato.