Quantcast

Camera Music prosegue con il clavicembalo di Francesco Corti

Eseguirà musiche di Couperin Venerdì 26 marzo, ore 20.30, online sui canali della Fondazione I Teatri

REGGIO EMILIA – Camera Music, il progetto in cui la musica da camera diventa soggetto e protagonista di 5 cortometraggi, ognuno in uno spazio diverso del Teatro Valli e ognuno affidato a un diverso regista, venerdì 26 marzo, alle ore 20.30, porta il pubblico (in streaming) dentro la quasi sconosciuta Sala Rossa, ad ascoltare il clavicembalo di Francesco Corti, impegnato nell’esecuzione del IV Ordre di Couperin, ripreso da Piergiorgio Casotti, fotografo, regista e insaziabile viaggiatore di mondi e genti.

Couperin era chiamato“Le grand” per avere dato il massimo splendore alla più importante scuola clavicembalistica d’Europa, quella francese: le IV Ordre (Ordre è una serie di pezzi spesso di origine coreutica) viene eseguito da Francesco Corti, clavicembalista, direttore principale dell’Orchestra Il Pomo d’Oro, all’interno della suggestiva Sala Rossa, che deve il suo nome al colore della tappezzeria che la contraddistingue.

Adiacente alla ben più nota Sala degli Specchi, occupa il Ridotto del Teatro, che si completa con la Sala Azzurra, la sala Gialla e la Sala Ottagonale (che è di color arancio). Quando il Ridotto era sede della Società Del Casino, la Sala Rossa ospitava il biliardo. Ora, al suo posto, un tavolo di grandissime dimensioni e di forma rettangolare lo rende luogo per incontri di rappresentanza e di riunioni. E’ stata utilizzata anche da Christian Boltanski per la sua installazione “Tant que nous sommes vivants” nel 2005 e nel 2012.

Francesco Corti è nato ad Arezzo in una famiglia di musicisti. Studia Organo e Clavicembalo presso i conservatori di Perugia, Ginevra e Amsterdam. Vince il primo premio assoluto al XVI Concorso J. S. Bach di Lipsia nel 2006 ed un secondo premio al concorso di musica antica di Bruges nel 2007. Come solista e in formazioni da camera, suona in alcune delle sale più famose al mondo, ed è invitato regolarmente dai principali festival internazionali. È chiamato a far parte di ensemble come Les Musiciens du Louvre, Zefiro, the Bach Collegium Japan, Les Talens Lyriques, Harmonie Universelle e Le Concert des Nations.

Dal 2015 dirige regolarmente i Musiciens du Louvre, e dal 2018 è direttore invitato principale dell’orchestra Il Pomo d’Oro. È inoltre chiamato a dirigere gruppi come B’Rock, Holland Baroque Society e la Nederlandse Bach Vereniging. Insegna regolarmente in masterclass in Europa, Asia e America. Dal 2016 è professore di clavicembalo e basso continuo alla Schola Cantorum Basiliensis.

Il concerto sarà trasmesso esclusivamente in streaming gratuito sul canale YouTube, sulla pagina Facebook e sul sito dei Teatri.

Camera Music proseguirà poi tutti i venerdì, secondo questo calendario:

Venerdì 2 aprile
, ore 20.30 il Trio di Parma esegue il Trio con pianoforte di Ravel sul palcoscenico del Valli, ripreso da Rotpunkt.
Venerdì 9 aprile, ore 20.30 Francesco Dillon, violoncello, esegue la Suite n.3 op.87 di Britten nella Sala dell’Astrolampo, ripreso da Valeria Civardi.
Venerdì 16 aprile, ore 20.30, l’Ensemble Icarus esegue la Sonata per flauto, viola e arpa di Debussy ripreso da Matteo Bigi e Luca Moretti.