Quantcast

Camera music, 5 piccoli concerti di grande musica in forma di film foto

Cinque interpreti, cinque sale del teatro, cinque compositori, cinque videomaker: tutti i venerdì sera online sui canali della Fondazione I Teatri

REGGIO EMILIA – Nei diversi spazi del Teatro Municipale Valli, sotto l’occhio delle telecamere, la musica da camera diventa soggetto e protagonista di una serie di cortometraggi appositamente prodotti dalla Fondazione I Teatri, ciascuno affidato a un diverso videomaker.

Ogni concerto è dedicato a un solo compositore, eseguito da alcuni fra i migliori interpreti italiani di musiche che spaziano dal barocco alla modernità. L’occhio filmico è uno sguardo insolito che si introdurrà nelle esecuzioni musicali e nella suggestione visiva degli ambienti storici teatrali. Cinque piccoli concerti di grande musica in forma di film.

A marzo e aprile 2021 con cadenza settimanale, su sito, canale youtube e pagina Facebook della Fondazione I Teatri. Con cinque interpreti: Ensemble Zefiro, il clavicembalista Francesco Corti, Trio di Parma, il violoncellista Francesco Dillon, Ensemble Icarus.

Cinque autori: Ludwig van Beethoven, François Couperin, Maurice Ravel, Benjamin Britten, Claude Debussy. In cinque sale del Teatro Municipale Valli: Sala degli Specchi, Sala Rossa, Palcoscenico, Sala dell’Astrolampo, Sala dei Pittori.

Per cinque registi video: Jeris Fochi, Piergiorgio Casotti, Rotpunkt, Valeria Civardi, Matteo Bigi/Luca Moretti. Una produzione della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, 2021.

Primo appuntamento venerdì 19 marzo, ore 20.30 con l’Ensemble Zefiro che esegue il Trio Op. 87 di Beethoven nella Sala degli Specchi, ripreso da Jeris Fochi.

Venerdì 26 marzo, ore 20.30 Francesco Corti, clavicembalo, esegue il IV Ordre di Couperin nella Sala Rossa, ripreso da Piergiorgio Casotti.

Venerdì 2 aprile, ore 20.30 il Trio di Parma esegue il Trio con pianoforte di Ravel sul palcoscenico del Valli, ripreso da Rotpunkt

Venerdì 9 aprile, ore 20.30 Francesco Dillon, violoncello, esegue la Suite n.3 op.87 di Britten nella Sala dell’Astrolampo, ripreso da Valeria Civardi

Venerdì 16 aprile, ore 20.30, l’Ensemble Icarus esegue la Sonata per flauto, viola e arpa di Debussy ripreso da Matteo Bigi e Luca Moretti