Quantcast

Affitta case per le vacanze, ma è una truffa: una denuncia

I carabinieri sono risaliti a un 52enne napoletano, complice di una donna, ancora da individuare, che ha raggirato un 69enne di Guastalla

GUASTALLA (Reggio Emilia) – Affitta case per le vacanze, ma è una truffa: 52enne napoletano denunciato dai carabinieri. Era complice di una truffatrice, che non è ancora stata individuata, che ha raggirato un 69enne di Guastalla. La donna aveva visto una bella casa al mare a Pinarella di Cervia e, seppur non in sua disponibilità, in quanto abitata dal proprietario, ad insaputa di quest’ultimo l’aveva utilizzata come esca negli annunci trappola che pubblicava su Internet dove, la scorsa estate, diceva di voler affittare l’abitazione.

Una volta ricevuta la caparra, generalmente sui 300 euro, grazie alla complicità del 52enne napoletano intestatario della postepay, non ha dato più notizie di sè sparendo nel nulla. In questo modo la donna ha raggirato un 69enne di Guastalla che dopo il primo lockdown aveva programmato di fare una settimana di vacanza nella riviera romagnola. La tecnica usata è stata sempre la solita: un annuncio trappola associato a un numero telefonico a cui rispondeva una rassicurante voce femminile, la promessa dell’invio di un contratto da sottoscrivere previa ricezione della caparra e poi la truffa era servita.

Il 69enne, non vedendo giungere il contratto, ha chiamato per aver chiarimenti la falsa locataria, che nel frattempo, grazie alla compiacenza del 52enne, aveva incassato la caparra ed era sparita nel nulla. I carabinieri di Guastalla sono risaliti al complice napoletano che è stato denunciato per truffa. Le indagini proseguono per individuare l’autrice materiale della truffa che i carabinieri di Guastalla ritengono possa essere identificata nel breve periodo.