Un cd per San Valentino foto

E' un pensiero che, a differenza di fiori, cioccolatini o quant’altro, rimane nel tempo a ricordo di un giorno tanto atteso

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – San Valentino è la festa degli innamorati e di chi si vuole bene, un appuntamento per il quale si è disposti anche a svenarsi, pur di fare bella figura. Regalare un cd in questa speciale ricorrenza è un pensiero che, a differenza di fiori, cioccolatini o quant’altro, rimane nel tempo a ricordo di un giorno tanto atteso.

Quali possono essere i cd da regalare? La risposta è nelle proposte vagliate fra le poche in circolazione in questo periodo di pandemia. Purtroppo quest’anno non ci sono compilation che negli ultimi anni sono state un concentrato d’amore.

Mina, Vanoni e Mannoia sono le tre artiste che cantano l’amore al femminile.

Da Mina arrivano le antologie “Cassiopea” e “Orione” (costellazioni del nostro cielo che prendono i loro nomi da una leggendaria regina d’Etiopia e da un figlio di Poseidone) del progetto “Italian songbook”, in cui ci sono anche “Parlami d’amore Mariù”, “Il cielo in una stanza”, “Volano nel cuore” e “Almeno tu nell’universo”.

“Unica” di Ornella Vanoni è un album raffinato e contemporaneo, privo di qualunque nota nostalgica e ricco di sfaccettature che restituiscono l’immagine di un’artista ispirata e piena di energia in “Un sorriso dentro al pianto” e “Arcobaleno”.

“Padroni di niente” di Fiorella Mannoia è figlio di un periodo storico ben preciso, di pensieri e riflessioni scaturiti da un evento eccezionale e fuori da ogni previsione, evento che nessuno avrebbe mai pensato o immaginato di poter vivere con canzoni che pongono l’attenzione sull’uomo, come in “Chissà da dove arriva una canzone” e “Sogna”.

Zero, Baglioni, Ligabue, Zucchero, Biondi, Ranieri e Michele Bravi cantano diverse declinazioni d’amore.

“Più amore” è la ballad riconoscibilissima di Renato Zero contenuta nel primo dei tre dischi “Zerosettanta” di ben 40 brani, ma anche “Non è amore” con l’amore che si può sfidare il mondo, “L’idea di te” dove può l’amore per una donna essere sconfinato a tal punto che il solo pensarla basta a perdonarle tutto?

“In questa storia che è la mia” di Claudio Baglioni rilegge la nostra storia e disegna la parabola dell’amore, una forza straordinaria che tutti viviamo senza conoscerla mai veramente che si concretizza anche in “Mal d’amore”, “Lei lei lei lei” e “Gli anni più belli”.

Fra gli spunti che Luciano Ligabue ha ritrovato, riscritto e prodotto in “7” ricavandone sette nuove eccezionali canzoni, ci sono anche “La ragazza dei tuoi sogni” e “Volente o nolente” (in duetto con Elisa).

“Cose che già sai” ft. Frida Sundemo e “Tempo al tempo” di Zucchero contemplano l’amore nell’album “D.O.C. deluxe edition”, oltre a “September” con Sting, “Non illudermi così” e “Facile”.

Nel suo nuovo album “Dare” Mario Biondi evoca un’attitudine di generosità, nelle reinterpretazioni di grandi successi internazionali quali “Strangers in the night” di Frank Sinatra e “Jeannine” di Eddie Jefferson, ma anche “Simili” con Dodi Battaglia e “Lov-lov-love” con Incognito.

Il Massimo Ranieri di “Qui e adesso” canta l’amore come ha sempre fatto e infatti non mancano perle come “Quando l’amore diventa poesia”, “Cronaca di un amore”, “Una favola d’amore” e “Sogno d’amore”, ma anche “Le braccia dell’amore” e “È diventato amore”.

“Mantieni il bacio” è il singolo che ha anticipato il concept-album “La geografia del buio” di Michele Bravi sulla necessità del cantante di esprimere l’amore ricevuto, quell’amore che l’ha salvato e ricondotto alla realtà; anche “La vita breve dei coriandoli”, grazie all’amore, riuscire a riscoprire la bellezza delle piccole cose, spesso racchiusa nelle fragilità.

Negramaro e Boomdabash inneggiano ad altre sfaccettature dell’amore.

La farfalla che incarna l’evoluzione e il movimento simboleggia il nuovo album “Contatto” dei Negramaro che contiene “Come se non fosse successo mai niente”, “E se domani ti portassi al mare” e “Scegli me” che sono un tuffo tra le onde sonore degli anni novanta.

“Don’t worry” dei Boomdabash è una poesia intrisa di autentica verità, una fotografia vera e sincera che ritrae il sentimento comune di moltissime persone in grado di farsi forza reciprocamente: è contenuta nella raccolta “Don’t worry (Best of 2005-2020)”, insieme a “Marco e Sara” e “Un attimo”.

In questo giorno avvengono una serie di miracoli legati a coppie di innamorati ed ecco che, se si vuole andare sul sicuro, basta scegliere un cd che dura nel tempo.

Più informazioni su