Quantcast

Spaccio di eroina, arrestato un giovane marocchino

Sequestrati 32 dosi di drga, oltre 3.000 euro e un bilancino di precisione

REGGIO EMILIA – Nel cassetto dell’intimo nascondeva le dosi di eroina: 28enne marocchino arrestato ieri mattina dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio. Gli sono state sequestrate 32 dosi di eroina, oltre 3.000 euro ritenuti provento dello spaccio e un bilancino di precisione.

Il 28enne Alaa Eddin Ben Saleh, ieri verso mezzogiorno, era seduto in un bar di via Dalmazia, all’esterno del quale, qualche giorno fa, si era verificato un violento pestaggio culminato con la vittima trascinata per strada e gettata nelle acque del Crostolo. Una pattuglia dei carabinieri si è fermata e lo ha controllato. L’immigrato, sebbene fosse senza lavoro, aveva con sé 300 euro in contanti circostanza che, insieme all’assenza di documenti e ai precedenti per droga dell’uomo, ha insospettito i militari che lo hanno portato in caserma per ulteriori accertamenti.

I carabinieri sono poi andati in via Cisalpina, dove l’uomo viveva con la compagna italiana, iniziando una perquisizione domiciliare che ha permesso di trovare, nella camera da letto condivisa con la compagna e precisamente nel cassetto degli indumenti intimi dell’uomo, 32 dosi di eroina, del peso complessivo di oltre 30 grammi e un bilancino di precisione.

Nell’armadio guardaroba del marocchino sono stati trovati 3mila euro in banconote di vario taglio. A quel punto l’uomo è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.