Quantcast

Sinagoga, intesa fra Comune e Istoreco: mostre e iniziative tutto l’anno

Cultura ebraica, diritti umani, ricerca scientifica e iniziative nelle strade dell'antico Ghetto i temi centrali

REGGIO EMILIA – Il Comune di Reggio Emilia, nell’ambito delle politiche di promozione e valorizzazione dei luoghi della cultura, ha affidato in convenzione a Istoreco – Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea, la gestione a livello scientifico e operativo, per i prossimi cinque anni, della Sinagoga di Reggio Emilia.

L’affidamento – frutto di un percorso nato attraverso un avviso pubblico, che trova un ulteriore rafforzamento nel consolidato rapporto di collaborazione tra il Comune e l’Istituto – punta a valorizzare lungo tutto il corso dell’anno, in maniera continuativa, gli spazi della Sinagoga, luogo di storia e memoria per eccellenza, ma anche potenziale officina di nuove proposte e idee rivolte al futuro della città.

In base alla convenzione, Istoreco si impegna infatti nell’ideazione e nella la gestione di un programma di iniziative ed eventi di interesse pubblico con valenza culturale di rilievo non solo locale, che in modo continuativo possa contribuire a diffondere e approfondire la conoscenza del luogo e delle memorie in esso contenute, con particolare riguardo alla presenza della comunità ebraica nella nostra città e ai tragici eventi legati alla Shoah. Ad un’importante attività culturale si unirà quindi grande attenzione per le proposte didattiche e per azioni di promozione e di ricerca scientifica, sottolineando l’importanza fondamentale di creare un percorso ibrido di ricerca storica e scommessa sul futuro.

La collaborazione tra Comune e Istoreco nasce dall’Avviso pubblico promosso dal Comune e rivolto ad enti e soggetti del Terzo settore per la gestione operativa e scientifica della Sinagoga e del Polo archivistico del Comune di Reggio Emilia, situato presso le scuderie Castelnovo dei Chiostri di San Domenico. La convenzione avrà durata effettiva per cinque anni, fino al 31 dicembre 2025.

L’iniziativa presentata oggi è un ulteriore e importante passaggio per lo studio e la valorizzazione dell’ebraismo, che a Reggio Emilia si basa tra l’altro su un Protocollo d’intesa stipulato tra il Comune e la Comunità Ebraica di Modena e Reggio Emilia nel 2006 per la salvaguardia e la tutela dell’immobile della Sinagoga.