Quantcast

Ruba la borsetta e poi le svuota il conto: denunciato

Trentenne correggese accusato di furto: con il bancomat della vittima ha effettuato 3 prelievi per 1.000 euro. Incastrato per aver utilizzato il cellulare della derubata con la sua scheda sim

FABBRICO (Reggio Emilia) – Dopo il furto alleggerisce il conto della derubata: denunciato, per furto aggravato ed indebito utilizzo di carta bancomat, un 30enne di Correggio. Con il bancomat della vittima, una 60enne reggiana, ha effettuato 3 prelievi per 1.000 euro. Incastrato per aver utilizzato, subito dopo il furto, il cellulare della derubata con la sua scheda sim.

Il 30enne aveva rubato, dall’interno dell’auto di una 60enne reggiana, la borsa che la donna aveva lasciato inavvertitamente incustodita all’interno del suo mezzo parcheggiato a Rolo. Documenti personali e bancari, un cellulare e un centinaio di euro: questo il bottino del malvivente a cui si sono aggiunti altri 1.000 euro attraverso l’indebito utilizzo della carta bancomat della derubata usata per tre prelievi in altrettanti Atm di istituti bancari della zona.

Subito dopo il furto il 30enne ha usato anche il cellulare della donna mettendovi dentro la sua Sim. Questa circostanza ha consentito ai carabinieri di Fabbrico, attraverso attività tecniche, di indirizzare le attenzioni investigative nei confronti del 30enne, un pregiudicato correggese con precedenti specifici, che è stato denunciato.