Interpump, fatturato e utile netto in calo nel 2020

Le vendite scendono del 5,4% e i ricavi calano dai 180 del 2019 ai 152 del 2020

Più informazioni su

REGGIO EMILIA –  Il Cda di Interpump ha approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 dicembre 2020 relativo ai risultati consolidati di gruppo, e i dati preliminari dell’esercizio 2020.

Le vendite nette nel 2020 sono state pari a 1.294,4 milioni di euro, inferiori del 5,4% rispetto alle vendite del 2019 che erano pari a 1.368,6 milioni di euro. L’Ebitda è stato pari a 294,1 milioni di euro (22,7% delle vendite) a fronte dei 317,9 milioni di euro del 2019, che rappresentavano il 23,2% delle vendite.

Il risultato operativo (Ebit) è stato pari a 207,7 milioni di euro a fronte dei 247,2 milioni di euro del 2019. L’utile netto del 2020, pari a 152,7 milioni di euro (180,7 milioni di euro nel 2019), non include l’effetto positivo derivante dall’applicazione della recente normativa in materia di rivalutazione degli asset.

La liquidità netta generata dalla gestione reddituale è stata di 229,5 milioni di euro (233,1 milioni di euro nel 2019). Il free cash flow è stato di 203,8 milioni di euro (124,8 milioni di euro nel 2019). La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2020 è pari a 269,5 milioni di euro rispetto ai 370,8 milioni di euro al 31 dicembre 2019.

Nel periodo sono stati pagati dividendi per 28,3 milioni di euro e acquistate azioni proprie per 48,5 milioni di euro, mentre la spesa relativa alle acquisizioni è stata pari a 49,0 milioni di euro. Al 31 dicembre 2020 il Gruppo aveva inoltre impegni per acquisizione di partecipazioni in società controllate valutati complessivamente 62,7 milioni di euro (54,3 milioni di euro al 31/12/2019).

Il capitale investito è passato da 1.480,2 milioni di euro al 31 dicembre 2019 a 1.461,6 milioni di euro al 31 dicembre 2020, per via degli effetti contrapposti della riduzione del capitale circolante da un lato e dell’acquisizione del Gruppo Transtecno dall’altro.

Il Roce è stato del 14,2% (16,7% nel 2019). Il Roe è stato del 13,5% (17,1% nel 2019).
Al 31 dicembre 2020 Interpump Group S.p.A. aveva in portafoglio n. 2.222.356 azioni proprie pari al 2,04% del capitale, acquistate ad un costo medio di € 28,141.

Il presidente Fulvio Montipò: “Interpump chiude l’esercizio 2020, segnato dalla pandemia, dimostrando una solidissima posizione di mercato e confermando una strutturale forte capacità reddituale. Le azioni intraprese hanno generato un eccezionale free cash flow; è questa una dote preziosa per continuare la nostra intensa e convinta attività di acquisizioni”.

 

Più informazioni su