Imprese, nell’ultimo anno sono nate 30 startup

In totale in provincia sono 93: sono piccole e attive nel terziario

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La pandemia non ha fermato la voglia di innovazione degli imprenditori reggiani. Sono 30, infatti, le nuove le startup nate in provincia di Reggio Emilia dal primo gennaio 2020 alla fine del mese scorso, per un totale di 93 aziende innovative oggi iscritte alla Camera di commercio. Lo stesso ente, che ha analizzato i dati, segnala che i due terzi di queste attengono ai servizi, con una netta prevalenza delle attivita’ di supporto alle imprese.

Delle 30 aziende neonate nell’ultimo anno, poi, il 60% si occupa di servizi informatici mentre tra quelle manifatturiere due su tre appartengono al settore della meccanica. A queste si aggiungono due imprese che operano nel commercio e altre due nel turismo.

La forma giuridica prevalente delle startup e’ quella della societa’ a responsabilita’ limitata. Per quanto riguarda le dimensioni di fatturato, per due sole imprese e’ compreso fra uno e due milioni, per un 11,1% il valore della produzione si colloca fra 500.000 e un milione, per meno di un terzo delle aziende il valore e’ compreso i 100 e i 500.000 euro, mentre per il restante 57,1% il fatturato non supera i 100.000 euro.

Questa tipologia di imprese, infine, non ha un elevato capitale sociale: per 55 startup (quasi il 60% del totale) non supera i 10.000 euro e il 31,5% ha un investimento iniziale compreso fra i 10 e i 50.000 euro. Solo per 8 imprese il capitale sociale e’ superiore ai 50.000 euro.

start up

Più informazioni su