Commercio, a Reggio nuovo pacchetto per attività in crisi

Accordo fra Confcommercio e sindacati per aiutare imprese e lavoratori

REGGIO EMILIA – Un nuovo pacchetto di misure a sostegno delle attivita’ commerciali messe a terra dalla pandemia. E’ quello previsto a Reggio Emilia da un accordo integrativo tra Confcommercio e sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil, siglato il 10 febbraio attraverso l’Ente bilaterale terziario provinciale.

A beneficio dei lavoratori ci sono, in particolare, contributi per compensare la riduzione o la sospensione dell’attivita’ lavorativa, una prestazione di welfare straordinario per la chiusura delle scuole frequentate da figli fino a 14 anni, una integrazione degli ammortizzatori sociali (fondo integrazione salariale e cassa in deroga), un sostegno per i campi estivi e un contributo per l’abbonamento ai mezzi pubblici.

I contributi a favore delle imprese comprendono invece prestazioni a sostegno dell’occupazione, rimborsi per dispositivi di protezione individuali e termometri, per pulizie straordinarie e per gli abbonamenti ai software finalizzati al lavoro agile, oltre a contributi per la digitalizzazione e a cowww.ebtreggioemilia.itnsulenze per le aziende che valutano una riorganizzazione.

“L’integrazione dell’accord – spiega il presidente di Confcommercio Davide Massarini – e’ un ulteriore e concreto segnale di sostegno alle imprese e ai lavoratori in questo periodo difficilissimo, in un’ottica non di mera sussistenza ma anche di sostegno allo sviluppo”.

I dettagli dell’accordo sono scaricabili sul sito dell’Ente Bilaterale TDS www.ebtreggioemilia.it.