Vende divano, ma invece di ricevere i soldi si trova il conto svuotato

I carabinieri di Quattro Castella hanno denunciato per truffa in concorso un 38enne trevigiano e un bergamasco 57enne. Raggirata una 25enne del paese

QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) – Vende divano, ma, anziché ricevere i soldi, si trova il conto svuotato: denunciati per truffa in concorso un 38enne trevigiano che si era detto interessato all’acquisto e il prestanome, un bergamasco 57enne. Una 25enne di Quattro Castella ha pubblicato un’inserzione sul web per vendere a 200 euro un divano e si è ritrovata il conto svuotato di 2.613 euro.

È stata contattata da un sedicente acquirente che, oltre a mostrarsi molto interessato all’acquisto, si è detto disponibile ad effettuare immediatamente il pagamento. L’unica richiesta avanzata dall’acquirente è stata relativa al metodo di pagamento concordato con la modalità della ricarica del conto attraverso l’utilizzo di una postazione Atm.

L’operazione era infatti possibile solo attraverso l’inserimento di un codice fornito dall’acquirente. In contatto telefonico con l’acquirente la vittima, una 25enne reggiana, recatasi a eseguire l’operazione su indicazione dell’interlocutore ha effettuato l’operazione, ma, anziché ritrovarsi accreditati i soldi pattuiti si è vista il conto alleggerito di 2.613 euro. Ottenuta la ricarica a suo favore, l’interlocutore ha interrotto la telefonata rendendosi irreperibile.

Quando ha capito di essere stata truffata la giovane si è rivolta ai carabinieri della stazione di Quattro Castella che, al termine delle indagini, hanno denunciato i due truffatori.