Vaccino, a Reggio Emilia lo fa il 65% degli operatori sanitari

L'Ausl organizza dei momenti di formazione per fugare i loro dubbi

REGGIO EMILIA – Bene, ma non benissimo l’adesione degli operatori sanitari di Reggio Emilia alla campagna di vaccinazione anticovid. Rispetto al 65% del personale che ha aderito, l’Ausl si aspettava infatti “qualcosa di piu'”.

Per questo l’Azienda ha organizzato dei momenti di informazione per i dipendenti per chiarire i loro dubbi sul vaccino e incoraggiarli a farlo. Lo annuncia oggi il direttore sanitario dell’Ausl reggiana Nicoletta Natalini, a margine della visita nel nuovo centro unico di vaccinazione provinciale alle fiere di Reggio.

Struttura elogiata dal presidente della Provincia Giorgio Zanni, secondo cui pero’ “ora bisognera’ proseguire recuperando vicinanza al territorio, aggiungendo alle squadre che gia’ stanno operando nelle strutture per anziani anche centri di vaccinazione nei singoli distretti sanitari, perche’ piu’ prossimi saremo ai cittadini piu’ saremo veloci” (fonte Dire).