Va in caserma con un cellulare rubato: denunciato

Ricettazione l’accusa mossa dai carabinieri di via Adua a un 32enne ghanese che stava utilizzando un Samsung S7 Edge rubato a un 45enne di Latina

REGGIO EMILIA – Un ghanese 32enne residente in città è finito nei guai in relazione al furto di uno smartphone della Samsung messo a segno ai danni di un 45enne della provincia di Latina a cui era stato rubato durante un furto all’interno del furgone dell’azienda per cui lavora. E’ stato denunciato dai carabinieri della stazione di Reggio Emilia Santa Croce alla Procura reggiana per il reato di ricettazione.

Il cellulare, trovato in disponibilità dell’indagato, è stato sequestrato per essere poi restituito al derubato. La vittima non immaginava che a distanza di oltre un anno e mezzo dal furto sarebbe tornato in possesso del suo Samsung S7 Edge che i ladri gli avevano rubato il 10 agosto del 2019 dall’interno del furgone aziendale che aveva parcheggiato in via Vannini di reggio Emilia. Le indagini tecniche, condotte successivamente alla denuncia di furto, ne hanno rivelato l’utilizzo a cura di un’utenza intestata a un cittadino straniero residente in città, il 32enne ghanese, che ora è stato denunciato per ricettazione.

L’uomo, convocato in caserma, si è presentato con il cellulare rubato che è stato sequestrato dai carabinieri e restiuito al 45enne di Latina. “Il cellulare l’ho acquistato a Reggio Emilia da oltre un anno”. Questa la giustificazione data dal 32enne ai carabinieri che, tuttavia, lo hanno denunciato per ricettazione perché l’immigrato non sapeva dire loro da chi lo aveva comprato e non era in grado di produrre la relativa documentazione di acquisto.