Ubriaco picchia la moglie davanti ai figli

Le violenze andavano avanti da oltre due anni. All’uomo è stata notificata la misura dell’allontanamento dall’abitazione coniugale

Più informazioni su

GUASTALLA (Reggio Emilia) – Ad un 44enne di Guastalla i carabinieri della stazione locale hanno notificato la misura dell’allontanamento dalla casa coniugale per il reati di maltrattamenti in famiglia. La storia vede come vittima una donna 42enne, moglie dell’indagato. Stanca delle continue violenze subite la donna, alla fine dello scorso anno, aveva trovato la forza di denunciare ai militari di Guastalla quanto accaduto nei molti anni di convivenza con il marito.

Diversi gli episodi ricostruiti durante le indagini che hanno avuto inizio oltre due anni fa. In una occasione, ad esempio, l’uomo, in evidente stato di ebbrezza alcolica, per futili motivi, aveva picchiato la moglie con una padella calda presa dal fornello provocandole ustioni alle braccia. In un altro caso, sempre dopo aver abusato nel bere, l’aveva presa per i capelli strappandole una ciocca. Il tutto sempre dinanzi ai figli che, con il loro intervento, in più occasioni erano riusciti ad evitare conseguenze ben più gravi.

Stremata dalle continue vessazioni, la vittima ha deciso di rivolgersi ai carabinieri di Guastalla che, raccolta la denuncia, hanno avviato l’indagine riuscendo a ricostruire i fatti e dimostrando tutte le responsabilità del marito violento. Al termine delle indagini al 44enne è stata applicata la misura coercitiva dell’allontanamento dalla casa coniugale.

Più informazioni su