Ruba energia da rete pubblica elettrica: denunciata

Furto aggravato di energia elettrica l’accusa mossa a una 40enne dai carabinieri di Quattro Castella

QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) – Ruba corrente dalla rete pubblica elettrica: 40enne di Quattro Castella denunciata dai carabinieri per furto aggravato. Il fatto che la società di energia elettrica avesse prima sospeso e poi cessato definitivamente la fornitura di energia elettrica nella sua abitazione non le ha impedito di continuare a usufruire del servizio. Grazie ad un allaccio elettrico volante con un palo dell’energia pubblica, è riuscita a ripristinare l’energia elettrica a casa ovviamente a carico della società erogatrice del servizio.

Ad accorgersene sono stati i carabinieri della stazione di Quattro Castella in seguito a un sopralluogo effettuato con il personale della competente società fornitrice del servizio di energia elettrica che aveva sospeso e poi cessato definitivamente il servizio. L’altra mattina una pattuglia della stazione di Quattro Castella, insieme a personale di E-Distribuzione Area Centro Nord, ha effettuato un sopralluogo e ha constatato che, sull’ultimo palo della linea elettrica che costeggia via Colombo, era presente un allaccio abusivo con prelievo di energia elettrica mediante un cavo della lunghezza di circa 150 metri che, dal palo, raggiungeva un’abitazione che riceveva l’energia elettrica proprio grazie a questo stratagemma.

Accertato che l’allaccio era abusivo, il personale Enel ha provveduto al distacco e alla messa in sicurezza dell’impianto. La 40enne è stata denunciata: sono in corso le indagini al fine di stabilire da quando l’allaccio era stato effettuato e quantificare, di conseguenza, il danno economico arrecato alla società distributrice dell’energia.