Reggiana, il cuore non basta: la Spal vince 2-0

I granata soccombono di fronte alla forza fisica e alla tecnica degli estensi, ma giocano un buon secondo tempo che fa ben sperare per le partite future

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La Reggiana perde 2-0 contro la Spal a Ferrara al termine di una partita in cui i granata non hanno comunque demeritato, giocando un buon secondo tempo e soccombendo, proprio nel suo momento migliore, di fronte alla tecnica e alla prestanza fisica dei ferraresi reduci dall’avere eliminato il Sassuolo in Coppa Italia. Gli estensi vincono 2-0 grazie alle reti di Valoti e D’Alessandro, una per tempo. Una vittoria che porta i ferraresi al terzo posto in classifica con 32 punti, lasciando la squadra di Alvini a quota 15 al terzultimo posto. Prossimo turno sabato alle 14, al “Città del Tricolore dove i granata sfideranno il Vicenza nell’ultimo turno del girone di andata.

Primo tempo
In avvio parte molto forte la Spal: già al 2′ gli estensi ci provano con un tiro a giro di Strefezza che termina alto di poco. Sempre il brasiliano, poco dopo, si esibisce in una cavalcata sulla fascia sinistra con un tiro-cross che per poco non beffa Cerofolini. I biancazzurri dominano il match, ma al 15′ la gara è ancora sullo 0-0. Al 33′ grande occasione per gli estensi: protagonista ancora Strefezza con un cross dalla destra e Sala appostato sul secondo palo che, in scivolata, trova la risposta di Cerofolini.

Strefezza è una spina nel fianco per i granata e dal corner nato da una sua conclusione deviata da Martinelli arriva il vantaggio dei ferraresi. Angolo battuto dal numero 27 che trova la deviazione di Missiroli per Valoti sul secondo palo che beffa Cerofolini: al 39′ è 1-0 Spal. Il centrocampista sfiora la doppietta poco dopo, ma il portiere granata è straordinario nella risposta.

Secondo tempo
Nella ripresa i granata scendono in campo con un altro cipiglio e con molta più grinta. Alvini cerca di fermare Strefezza mettendo dentro Zampano e al 47′ arriva il primo tiro in porta della Reggiana: il cross del neo entrato arriva sulla testa di Ardemagni con Berisha che para. Passano 4′ e la Spal manca il secondo gol sempre per un’altra grande parata di Cerofolini che toglie il pallone dall’angolino su tiro di Paloschi. I granata reagiscono con un cross pericoloso che non arriva ad Ardemagni solo grazie all’intervento di Ranieri. Al 64′ Valoti di testa si mangia il raddoppio mandando fuori di testa. Nove minuti più tardi gli uomini di Alvini si fanno vedere con Varone che raccoglie la sponda di Fausto Rossi, ma non inquadra la porta. All’81°, però, la Spal raddoppia proprio nel momento migliore della Reggiana: è D’Alessandro, entrato al posto di Sala che batte Cerofolini con un diagonale imparabile. I granata continuano a macinare gioco e a crederci, ma la partita non si sblocca dal 2-0.

Il tabellino

SPAL – REGGIANA 2-0 (finale)

MARCATORI: 38′ pt Valoti (S); 35′ st D’Alessandro (S)

SPAL (3-5-2): Berisha; Tomovic, Vicari, Ranieri; Strefezza (24′ st Dickmann), Missiroli, Esposito, Valoti (45′ st Sernicola), Sala (23′ st D’Alessandro); Paloschi, Floccari (36′ st Seck). Panchina: Thiam, Minelli, Okoli, Murgia, Spaltro, Viviani, Brignola, Moro. Allenatore: Pasquale Marino.

REGGIANA (3-4-1-2): Cerofolini; Gyamfi, Rozzio, Martinelli (36′ st Yao); Libutti, Del Pinto (17′ st Varone), Rossi, Lunetta (1′ st Zampano); Radrezza (42′ st Pezzella); Ardemagni, Mazzocchi (18′ st Kargbo). Panchina: Voltolini, Venturi, Ajeti, Gatti, Muratore, Kirwan, Cambiaghi. Allenatore: Massimiliano Alvini.

ARBITRO: Antonio Giua di Sassari
Assistenti: Thomas Ruggieri di Pescara ed Emanuele Yoshikawa di Roma 1; Quarto uomo Lorenzo Illuzzi della sezione di Molfetta.

NOTE – Ammoniti Lunetta, Martinelli, Floccari, Kargbo. Calci d’angolo 10-0 per la Spal. Minuti di recupero: 0′ nel primo tempo, 4′ ne secondo tempo

Più informazioni su