Reggiana deludente, perde 0-1 contro un Pescara in nove

Decide il gol di Scognamiglio all'86'. E' la quinta sconfitta in sei partite: ora la classifica si fa davvero brutta e i granata finiscono in piena zona retrocessione a quindici punti

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – I granata non riescono ad approfittare della superiorità numerica e perdono contro un Pescara in dieci per tutto il secondo tempo e rimasto addirittura in nove negli ultimi dieci minuti del secondo tempo. A decidere la partita un bel gol di testa di Scognamiglio all’86’ che, un minuto dopo, si fa espellere. La Reggiana, tuttavia, non riesce ad approfittare del fatto di essere undici contro nove e attacca in maniera confusa senza raggiungere il pareggio. La partita contro il Pescara conferma la necessità di una punta in più, da acquistare sul mercato, per una squadra che non riesce a segnare da oltre 400 minuti. E’ la quinta sconfitta in sei partite: ora la classifica si fa davvero brutta e i granata finiscono in piena zona retrocessione a quindici punti.

Primo tempo
Sfida divertente e con grandi occasioni da entrambe le parti, ma nel primo tempo è regnato l’equilibrio. Tra le due squadre non sono mancati gli sbagli in fase di costruzione del gioco, ma anche le opportunità costruite in avvio dai biancoazzurri da Galano e Ceter e alla mezz’ora la fiammata granata con il palo di Lunetta e la conclusione di Muratore. Ma il punto di svolta è l’espulsione di Bellanova per doppia ammonizione allo scadere della prima frazione.

Secondo tempo
Doppia sostituzione all’intervallo nelle file del Pescara: scende Balzano e sale Omeonga. Cambio anche nella Reggiana: Ajeti non al meglio cede lo spazio in difesa a Cambiaghi. Reggiana subito molto aggressiva in questi primi minuti del secondo tempo. Il Pescara prova a riorganizzarsi in dieci uomini. Al 49′ calcio di punizione per i granata: Radrezza crossa il pallone in mezzo, svetta Martinelli su Masciangelo di testa ma la palla finisce alta sopra la traversa.

Al 52′ palo di Zamparo. Bella azione di squadra orchestrata da Gyamfi, tocca in mezzo per Zamparo che scambia nello stretto palla a terra con Varone e calcia di sinistro, il suo tiro colpisce il palo in pieno con Fiorillo immobile. Al 54′ cartellino giallo per Lunetta: troppa foga su Valdifiori nel tentativo di soffiargli il pallone. Al 56′ altro cambio per mister Breda: toglie Busellato a rischio secondo giallo anche lui, inserisce nella mischia Fernandes.

Al 62′ giallo per Scognamiglio: si appoggia in maniera irregolare su un avversario sulla propria trequarti. Al 67′ sostituzione per Alvini: esce Lunetta – anche lui a rischio espulsione – al suo posto entra Voltan. Al 68′ cartellino giallo anche per Zamparo: scivolata in ritardo ai danni di Guth. All’80’ due sostituzioni per Alvini e dare qualche idea in più ad un attacco sterile: Zamparo lascia spazio a Marchi.

All’86’ il gol del Pescara. Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Valdifiori sulla destra, la palla arriva a Scognamiglio in area, il quale si scontra con Libutti in maniera violenta ma di testa indirizza la palla sul secondo palo dove Venturi non può arrivarci. Poi sostituzione per Alvini che cerca di dare una scossa alla doccia fredda subìta dalla Reggiana: fuori Libutti e dentro Zampano sulla fascia di destra. Sostituzione anche per Breda: esce l’autore dell’assist Valdifiori ed entra Crecco a rinforzare la difesa.

All’89’ il Pescara resta in nove. Scognamiglio rientrato da pochi secondi dalla medicazione avuta per la ferita al sopracciglio al momento del gol, entra in maniera orribile su Varone. Pochi dubbi e rosso diretto. Al 90′ Voltan si divora il pareggio. L’esterno si era costruito da solo lo spazio in area per calciare in porta, dopo essere servito dalla sinistra, ma da due passi calcia alto sopra la traversa. Cinque minuti di recupero durante i quali i granata non riescono a costruire azioni pericolose. Finisce 0-1 per il Pescara.

Più informazioni su