“Piazza Fontanesi, ambulanti senza servizi igienici”

La protesta: "Costretti ad andare fino in via della Croce Bianca. E' troppo lontano. Non è così a Montecchio, Correggio e Sassuolo"

REGGIO EMILIA – “I bagni pubblici in via della Croce Bianca sono troppo lontani e noi ambulanti non possiamo lasciare sguarnita la nostra postazione per venti minuti”.

E’ la protesta degli ambulanti di piazza Fontanesi. Scrivono: “Ora che siamo in zona arancione non possiamo utilizzare i servizi igienici dei bar. A Reggio ci hanno dato la possibilità di usare i bagni pubblici in via della Croce Bianca, ma è lontano dalle nostre postazioni. Passano venti minuti e io non possiamo lasciare il banco scoperto tutto quel tempo”.

Spiegano: “Noi arrivamo alle sei di mattina e andiamo via alle due. Non possiamo stare otto ore senza andare in bagno. C’è chi prende la pillola per la pressione, che sono diuretici, di fatto, e ci deve andare spesso. Come fa? Abbiamo parlato con un funzionario del commercio e aree pubbliche del Comune di Reggio Emilia che ci ha scritto una mail sostenendo che non si possono cambiare le disposizioni. Eppure in altri mercati, in molti Comuni della nostra provincia, i vigili sono andati nei bar dicendo di consentire agli ambulanti di usufruire dei servizi”.

Gli ambulanti si sono rivolti al Comune, ma lamentano di essere stati rimbalzati da un ufficio all’altro e che il problema non è stato risolto.