Lavoro: dress code e bon ton del video-colloquio

REGGIO EMILIA – In un anno in cui il distanziamento sociale è entrato nel vocabolario e soprattutto nelle abitudini quotidiane di tutti quanti noi, è chiaro che sia cresciuto sensibilmente l’impiego di mezzi alternativi per compiere diversi procedimenti, con la tecnologia che è venuta in soccorso in molti ambiti. È il caso anche della selezione del personale, con i video colloqui che sono diventati ormai la normalità quando si tratta di cercare un nuovo lavoro. Queste videochiamate impongono però, similmente a quanto avviene di persona, un dress code e un bon ton da rispettare: vediamo come è meglio affrontarle.

Come vestirsi per un colloquio video

Essere a casa, tra le proprie mura familiari, potrebbe portare a pensare che i vestiti che si indossano abbiano un’importanza secondaria rispetto al contenuto del colloquio video. In realtà anche il proprio abbigliamento manda un messaggio quando si parla con un recruiter e di certo non ci si sognerebbe mai di presentarsi ad un colloquio di lavoro in pigiama o con i vestiti di casa, anche se d’altra parte farsi trovare con un outfit troppo elegante potrebbe risultare troppo in un contesto del genere. Ecco perché l’ideale è trovare una giusta via di mezzo tra professionale e casual, magari con una camicia e una giacca classica per quanto riguarda gli uomini o con un blazer per le donne, oppure optando per delle soluzioni molto di moda come le tute eleganti: è consigliabile dare uno sguardo online su siti come YOOX ad esempio, per farsi un’idea di quale potrebbe essere la soluzione migliore. Tanti poi sono tentati da non indossare pantaloni adatti durante il colloquio visto che nella stragrande maggioranza dei casi si sarà inquadrati per tutto il tempo solo dal busto in su, ma mai dire mai: meglio scegliere anche le scarpe giuste nell’eventualità in cui ci si debba alzare, rischiando di fare davvero una pessima figura.

Il bon ton del video colloquio

Al di là dell’abbigliamento, ci sono alcune regole che è bene seguire per una buona riuscita del proprio colloquio in videocall. Prima di tutto meglio avere a disposizione una connessione stabile, che non dia problemi durante la chiamata; secondo poi è il caso di procurarsi una webcam con una risoluzione accettabile, in modo da rendere l’immagine più chiara possibile. Bisogna scegliere un luogo adatto, illuminato a dovere – evitate però di avere finestre o fonti di luce alle spalle – e soprattutto il più possibile privo di rumori di sottofondo. Occhio anche allo sfondo, a ciò che è inquadrato alle proprie spalle: con un po’ di attenzione in più si eviterà di dare di sé un’immagine disordinata.

In videochiamata, ma pur sempre un colloquio

Archiviare le particolarità del video colloquio, valgono tutti quei consigli che è bene seguire quando si ha un impegno di questo tipo. È importante quindi evitare di essere troppo nervosi, credere in sé stessi e farlo trapelare ad esempio tramite la postura; magari può essere utile prepararsi prima una lista di punti di forza e di aree in cui invece si può migliorare, cercando poi durante il colloquio di trasmettere la propria passione e i propri valori.