Juventus-Napoli, la Supercoppa è arrivata a Reggio Emilia

Da oggi fino al giorno della partita, il 20 gennaio, la coppa sara' esposta in centro storico a Reggio, nella sala di ingresso della "torre del Bordello" per essere ammirata da tutti gli appassionati di calcio

REGGIO EMILIA – In Emilia-Romagna e a Reggio Emilia il Covid non azzera del tutto i grandi eventi sportivi. Anche se senza pubblico, e’ infatti confermata per mercoledi’ prossimo allo stadio Mapei della citta’ del Tricolore la partita di calcio tra Juventus e Napoli (rispettivamente detentrici di scudetto e Coppa Italia) che si disputeranno il trofeo della supercoppa italiana “Supercup Ps5”.

La manifestazione, che si e’ svolta gli anni scorsi negli Emirati Arabi, torna quindi per la sua 33esima edizione sul territorio nazionale, per la 22esima volta nella storia della competizione nata nel 1988. E quello tra Juve e Napoli e’ il quarto faccia a faccia in questa gara.

Durante la presentazione dell’evento avvenuta questa mattina nella sala del Tricolore del municipio reggiano l’amministratore delegato della serie A di calcio, Luigi De Siervo, spiega che dalla partita – trasmessa dalle 21 del 20 gennaio su Rai 1 e in altri 150 Paesi del mondo – “ci aspettiamo un ascolto roboante, ma il vero scopo e’ raccontare il nostro calcio e l’Italia nel mondo”.

Per Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia, “e’ motivo di grande orgoglio e prestigio ospitare la supercoppa che riposiziona la citta’ nel panorama dei grandi eventi calcistici e rilancia lo sport, in un momento come questo, come occasione di valorizzazione del territorio e della comunita’”.

Lo “sport su cui investiamo e continueremo a farlo anche a livello di base, e la musica- aggiunge il presidente della Regione Stefano Bonaccini- sono strumenti importanti per valorizzare una terra e con umilta’ possiamo dire che questa regione ha in entrambi i campi eccellenze che non si trovano altrove”.

Da oggi fino al giorno della partita la coppa sara’ esposta in centro storico a Reggio, nella sala di ingresso della “torre del Bordello” per essere ammirata da tutti gli appassionati di calcio. Il prossimo appuntamento con lo sport internazionale in regione e’ invece fissato il prossimo 18 aprile a Imola, con il ritorno del gran premio di Formula 1.