Guastalla, controlli dei carabinieri: due patenti ritirate

Un’auto sequestrata insieme ad alcuni grammi di hascisc. Altre 7 persone sanzionate inosservanza norme Covid

GUASTALLA (Reggio Emilia) – Controlli dei carabinieri a Guastalla: due patenti ritirate, un’auto sequestrata unitamente ad alcuni grammi di hascisc. Altre 7 persone sanzionate inosservanza norme Covid. Controllate 137 persone e 103 automezzi: tra loro anche due pregiudicati sanzionati per ubriachezza molesta e un clandestino.

I carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Guastalla, nel fine settimana, hanno proceduto ad un’attività di controllo del territorio, finalizzata da una parte a garantire maggiore sicurezza sulle strade e dall’altra ad assicurare il rispetto delle norme finalizzate a contenere i contagi da Covid19. Due conducenti (un 64enne di Guastalla e un 42enne di Boretto) sono stati sorpresi dai carabinieri guidare i rispettivi veicoli dopo aver fatto uso smodato di bevande alcoliche: a entrambi i carabinieri del radiomobile di Guastalla hanno ritirato le rispettive patenti di guida procedendo alla loro denuncia per guida in stato d’ebbrezza.

Un terzo conducente, un 40enne di Reggio Emilia, è stato sorpreso condurre il veicolo sebbene senza patente perché mai conseguita: per lui denuncia e sequestro dell’auto. Un 25enne mantovano è stato trovato in possesso di alcuni grammi di hascisc la cui detenzione è stata ricondotta per uso personale non terapeutico. Il giovane sarà segnalato quale assuntore alla Prefettura di Reggio Emilia che sulla scorta del rapporto stilato dai carabinieri potrà sospendere al giovane, sino a due mesi, i documenti di guida ed espatrio posseduti.

Un 32enne abitante a Guastalla e un 30enne residente a Fabbrico sono stati sanzionati per ubriachezza molesta mentre un pakistano 37enne domiciliato a Luzzara è stato denunciato per violazione dell’ordine di espulsione. Questo è il bilancio dei serrati controlli stradali del territorio eseguiti nel weekend dai carabinieri del nucleo radiomobile di Guastalla con il fine di garantire maggior sicurezza sull’area comunale di quel centro. In tutto i Carabinieri hanno controllato 137 persone e 103 tra automezzi e motocicli nei posti di blocco e di controllo eseguiti nelle arterie stradali di maggior traffico dove hanno proceduto anche alla contestazione di alcune contravvenzioni al codice della strada in prevalenza per violazioni delle norme di sicurezza stradale.

Sette persone sono state sanzionate con multe da 400 euro l’una per inosservanza delle norme finalizzate a contenere i contagi da Covid 19. Sei non avevano indossato la mascherina mentre uno è risultato non aver rispettato il coprifuoco. Quest’ultimo proprio per evitare la multa non si è fermato all’alt imposto dai carabinieri venendo successivamente raggiunto e fermato. Per lui anche la sanzione per non aver ottemperato di fermarsi all’alt imposto dai carabinieri.