Covid, il virus presenta il conto delle feste natalizie

Nuovi contagi in calo, ma alti: l'Ausl riattiva 18 terapie intensive

REGGIO EMILIA – Tanti focolai sparsi “figli delle feste di Natale” che si sono sviluppati “in ambito familiare, amicale e delle funzioni religiose”. Il Covid non allenta la morsa su Reggio Emilia e la situazione, pur registrando un calo dei contagi (i nuovi casi positivi sono scesi dal 20 al 15% nell’ultima settimana) resta per l’Ausl “emergenziale”.

I ricoveri si mantengono infatti stabilmente alti – tra i 180 e i 200 al giorno da due settimane – e i posti in terapia intensiva occupati (anche da pazienti non covid) sono in tutta la provincia 25 su 38. Cosi’, informa l’Azienda sanitaria, 18 posti letto (10 a Reggio e otto a Guastalla) che erano stati riconvertiti in “normali” nelle scorse settimane, sono stati oggi riallestiti per l’assistenza ai pazienti Covid piu’ gravi.