Quantcast

Corso Garibaldi, arrestato spacciatore di cocaina

Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti è l’accusa mossa a un 46enne reggiano dai carabinieri

REGGIO EMILIA – I cittadini chiamano e l’Arma risponde: arrestato ieri pomeriggio il pusher di Corso Garibaldi. Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti è l’accusa mossa a un 46enne reggiano dai carabinieri che sequestrano dosi di cocaina, bilancino, materiale da taglio e per il confezionamento delle dosi.

Le indagini sono partite da alcune segnalazioni di cittadini, giunte al 112, che riferivano di movimenti sospetti registrati lungo Corso Garibaldi ricondotti ad un probabile attività di spaccio. Il corso è stato presidiato con discrezione dai carabinieri che, nel tardo pomeriggio di ieri, hanno visto uomo che, uscito da un condominio, camminava senza una meta precisa parlando di continuo al telefono.

L’uomo, peraltro riconosciuto dai militari perché aveva precedenti in materia di spaccio di stupefacenti, è stato fermato e trovato in possesso di due dosi di cocaina già confezionate e pronte allo spaccio nascoste in un pacchetto di sigarette. La perquisizione della casa dell’uomo ha permesso un bilancino di precisione, cocaina in parte in sasso e polvere per oltre 4 grammi, sostanza da taglio e materiale per il confezionamento.

Durante la perquisizione il cellulare del 46enne in mano ai carabinieri continuava a squillare insistentemente. I carabinieri hanno risposto: era un cliente spazientito che, invitato in caserma, ha confermato di essere cliente del 46enne.